Casteltermini, tornano le celebrazioni per la Festa di Santa Croce - Sagra del Tataratà - QdS

Casteltermini, tornano le celebrazioni per la Festa di Santa Croce – Sagra del Tataratà

redazione

Casteltermini, tornano le celebrazioni per la Festa di Santa Croce – Sagra del Tataratà

sabato 02 Luglio 2022 - 08:35


Si è conclusa nei giorni scorsi la Festa di Santa Croce - Sagra del Tataratà e il sindaco Nicastro ha tracciato un bilancio del ritorno in presenza delle celebrazioni. Puntando già lo sguardo verso il 2023

CASTELTERMINI (AG) – Si sono concluse da poco le celebrazioni per la Festa di Santa Croce – Sagra del Tataratà, recentemente iscritta nel Registro delle Eredità immateriali della Regione siciliana e il sindaco Gioacchino Nicastro ha voluto formulare qualche riflessione su questo importante ritorno dei festeggiamenti in presenza, dopo il periodo segnato dalla pandemia.

“Eravamo pienamente consapevoli – ha detto il primo cittadino – che la ripresa delle attività ordinarie e straordinarie avrebbe comportato maggiore impegno da parte nostra e maggiore attesa da parte dei cittadini. Il nostro impegno è stato massimo, la risposta della comunità è stata grandiosa: tre giorni entusiasmanti, ricchi di fede, tradizione e storia, di amici, folklore e frastuono. Casteltermini è tornata a riabbracciare la sua Santa Croce, il suo Tataratà, i suoi Ceti, le sue bande musicali”.

Come detto, le celebrazioni sono entrate nel Registro delle Eredità immateriali siciliane e nel Libro delle Celebrazioni, Feste e Pratiche rituali e per questo già si guarda al futuro e alle prossime edizioni, che per il primo cittadino dovranno essere più suggestive e attrattive sia a livello locale che a livello turistico.

Il sindaco si è poi soffermato su un episodio di cronaca registrato proprio durante le celebrazioni. Ma che, come ribadito più volte, non ha avuto nulla a che fare con le manifestazioni. “Vorrei ribadire – ha sottolineato – che l’episodio fa parte di una vicenda la cui natura è esclusivamente privata e che esula dall’andamento della Festa. Quando si tratta di attacchi alla mia persona sono solito bypassare, essendo un personaggio pubblico rientrano nella norma certe critiche, più o meno gravi. Ma quando si attacca un intero paese, il mio paese, il paese di cui mi onoro di essere sindaco, questo non può passare senza una mia puntualizzazione. Casteltermini è noto per la sua grande ospitalità, per il suo grande cuore e per il carattere cordiale e accogliente della sua popolazione, nessun titolone fuorviante di nessuna testata potrà mai scalfire ciò che Casteltermini è stato, è e sempre sarà: un meraviglioso paese”.

Infine, il sindaco ha voluto rivolgere un pensiero ai propri concittadini, pensando già al futuro e a come rendere la Festa di Santa Croce – Sagra del Tataratà un evento sempre più rilevante a livello regionale: “Cominciamo a prepararci per il prossimo anno, a collaborare, a fare squadra, tramandiamo le nostre tradizioni e i nostri saperi alle giovani generazioni”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684