Locali troppo affollati, chiuse tre discoteche a Catania - QdS

Locali troppo affollati, chiuse tre discoteche a Catania

Web-al

Locali troppo affollati, chiuse tre discoteche a Catania

Web-al |
lunedì 21 Febbraio 2022 - 10:54

In tre discoteche del centro storico etneo non era stato limitato l’accesso della clientela

I Carabinieri del N.A.S. di Catania, unitamente ai colleghi della Compagnia di Piazza Dante, nell’ambito dei servizi predisposti per garantire il rispetto delle regole da parte di esercenti ed avventori in concomitanza con la maggiore affluenza di persone attratte dalla movida nel centro storico etneo, hanno svolto un servizio di controllo delle attività commerciali operanti nel settore dell’intrattenimento.

I controlli in discoteca

Nello specifico, tra le altre, sono state sottoposte ad una verifica dell’osservanza delle disposizioni governative per il contenimento della diffusione epidemica alcune discoteche del centro storico, site in via Raffineria ed in via Simeto.

I militari hanno verificato a campione il possesso del c.d.  “super green pass” da parte di 120 avventori, riscontrando altresì che in tre discoteche non era stato limitato l’accesso della clientela: al momento del controllo all’interno delle strutture erano presenti un numero di persone maggiore rispetto alla percentuale del 50% consentita (in particolare, in due dei locali sono state trovate rispettivamente 348 e 286 persone rispetto alle 90 e alle 70 consentite dalla normativa in vigore).

Multe e chiusura

Per tale motivo i rispettivi titolari delle discoteche sono stati sanzionati amministrativamente per una somma complessiva di 1200 euro, nonché con la chiusura immediata temporanea dell’attività per un giorno.

Controlli e test

Nel corso dell’attività i militari hanno inoltre svolto un servizio di controllo della circolazione stradale nella zona sulla quale insistono i locali sottoposti a verifica, identificando 53 persone ed elevando sanzioni nei confronti di un automobilista per la mancata revisione del suo veicolo nonché di un altro che, invece, non ha inteso sottoporsi all’esame alcolimetrico.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684