Fumata nera per vertenza Pfizer, Uil: "Solo rabbia e dolore"

Fumata nera per vertenza Pfizer, Uil: “Solo rabbia e dolore”

web-mt

Fumata nera per vertenza Pfizer, Uil: “Solo rabbia e dolore”

web-mt |
martedì 15 Febbraio 2022 - 16:37

Le parole della segretaria generale della Uil di Catania, Enza Meli, che stamattina ha incontrato i lavoratori impegnati nel sit-in.

“Tra arroganza e silenzi si sta consumando l’ultimo atto di Pfizer Catania. Al termine del confronto azienda-sindacati di oggi nella sede di Confindustria, seguito per ore in strada dall’esaltante e commovente manifestazione delle lavoratrici e dei lavoratori dello stabilimento, dobbiamo constatare con rabbia e dolore che nulla è cambiato”.

Lo afferma la segretaria generale della Uil di Catania, Enza Meli, che stamattina ha incontrato i lavoratori impegnati nel sit-in al viale Vittorio Veneto e ha quindi partecipato alla riunione sulla vertenza Pfizer. Con lei il segretario provinciale e il segretario organizzativo della Uiltec, Alfio Avellino e Mimmo D’Antone, e i rappresentanti sindacali (Rsu) Uiltec Ornella Greco, Marco Puliafito e Alessandro Sanfilippo.

“Con arroganza – aggiunge Enza Meli – la multinazionale del farmaco ha già dato il benservito agli operai interinali e insiste nell’ultimatum a 130 dipendenti perché procedano subito nella scelta, drammatica per loro e per le loro famiglie, tra esodo ad Ascoli Piceno e licenziamento. Le istituzioni politiche nazionali brillano intanto per silenzi e assenza, mentre il Governo regionale su iniziativa dell’assessore al Lavoro ha convocato per il 18 un tavolo nella Prefettura al quale sarebbe bene che partecipassero pure l’assessore alle Attività produttive e lo stesso presidente, il catanese Nello Musumeci. Non basterà infatti l’offerta di qualche ammortizzatore per risolvere una vertenza che investe presente e futuro economico, occupazionale, sociale di questa provincia e dell’intera Sicilia. Noi rivendichiamo lavoro vero e investimenti per lo sviluppo, non elemosine”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001