Catania, impianti sportivi, il punto con l'assessore Parisi - QdS

Catania, impianti sportivi, il punto con l’assessore Parisi

web-mp

Catania, impianti sportivi, il punto con l’assessore Parisi

web-mp |
domenica 23 Gennaio 2022 - 09:36

Parisi, "Catania è la città che in Sicilia ha più impianti sportivi e tra le prime del Meridione. L’iniziativa di riqualificare gli impianti sportivi è avviata ed in alcuni siti è anche già conclusa"

In esclusiva per il Quotidiano di Sicilia, è intervenuto l’assessore allo Sport ed alla Transizione Green del comune di Catania, Sergio Parisi. Queste le sue parole.

“In questi anni dove mi sono occupato di Sport e politiche comunitarie, abbiamo avuto la possibilità di intervenire sull’impiantistica sportiva sfruttando a pieno i fondi comunitari senza alcun aggravio di spese da parte delle casse comunali. Catania è la città che in Sicilia ha più impianti sportivi e sicuramente tra le prime del Meridione. L’iniziativa di riqualificare gli impianti sportivi è avviata ed in alcuni siti è anche già conclusa“.

Riqualificato il Palacatania, e non solo

Spiega l’assessore Parisi: “Siamo riusciti in undici mesi a riqualificare il PalaCatania, un impianto vecchio di per sé e che negli ultimi anni aveva subito danni non indifferenti, soprattutto al tetto, a causa delle condizioni metereologiche. Altri lavori importanti sono stati apportati al Campo Scuola, a quello di Nesima, al San Teodoro, al Santa Maria Goretti ed alla Piscina di Nesima. Abbiamo attuato e stiamo continuando ad attuare una rivoluzione importante sull’impiantistica sportiva.

Di recente, grazie alla nuova delega sulla transizione green, assegnatemi del sindaco Pogliese, stiamo lavorando ad un nuovo progetto che si chiama Catania Spazio Sport.

In particolar modo, stiamo attenzionando la riqualificazione di spazi all’aperto, dagli attrezzi sportivi alla riqualificazione degli stessi siti. Qualche giorno fa abbiamo presentato i lavori su Piazza Nettuno.

L’obiettivo è quello di incidere positivamente sulla qualità della vita, sulla quale Catania, ahimè, è tra gli ultimi posti nel nostro paese”.

Le altre aree da rigenerare a Catania

Aggiunge l’assessore: “Avremo la possibilità di illuminare questi siti con energie di nuova generazione, anche con impianti fotovoltaici cercando di far cambiare marcia alla nostra città. Alcuni dei pochi indici positivi che noi abbiamo, infatti, sono legati proprio alla qualità dell’aria ed alla sportività grazie al lavoro che fanno le nostre società sportive ed i nostri atleti.

Saranno riqualificati una decina di siti, infatti, oltre a Piazza Nettuno,  interverremo anche in Piazza Europa ed in Viale Bummacaro dove riqualificheremo un campetto da calcio e la piazza antistante con arredi di nuova generazione. Stiamo lavorando al Polisportivo Sant’Agata chiuso ormai da tanti anni che diventerà un impianto sportivo che darà la possibilità non solo agli atleti ma anche ai residenti di poter passare ore all’aria aperta. In periferia abbiamo decine di strutture sportive e stiamo lavorando per renderle meno appetibili ai vandali installando nuovi impianti di videosorveglianza. Non mancheranno, in alcun modo, le iniziative sui polmoni verdi della nostra città come il Parco Gioieni, il Giardino Bellini ed il Boschetto della Playa”.

“Ai cittadini chiedo, però, di tutelare la nostra città come se fosse casa propria”

Conclude l’assessore Parisi, “Grazie ai fondi comunitari abbiamo acquistato anche alcune auto elettriche che non solo ci faranno risparmiare tanto sui costi di gestione ma saranno anche determinanti per quello che riguarda l’inquinamento, andando a dismettere il nostro parco auto ormai obsoleto.

Infine, stiamo lavorando molto sulla mobilità sostenibile con una serie di iniziative messe in campo in sinergia con l’AMT per accelerare la spesa dei fondi comunitari legati alla mobilità. Andremo ad acquistare, infatti, nuovi autobus e bici elettriche”.

Antonio Licitra

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684