Catania, la Dusty perde la "sfida dei rifiuti" - QdS

Catania, la Dusty perde la “sfida dei rifiuti”

web-mp

Catania, la Dusty perde la “sfida dei rifiuti”

Giuseppe Bonaccorsi  |
martedì 31 Maggio 2022 - 09:08

Il Cga ha respinto il ricorso presentato dall’azienda avversa la procedura di gara vinta per il lotto centro dal consorzio Gemmo. Soddisfazione nella Srr e in Comune: ”Adesso affidamento senza ostacoli dal 21 giugno”

La Dusty ha perso il ricorso. Il Cga ha respinto la richiesta dell’azienda di raccolta e smaltimento rifiuti a Catania che alcuni mesi fa aveva presentato opposizione avversa la sentenza del Tar che aveva riconosciuto legittime le procedure portate avanti dalla Srr e dal Comune di Catania attraverso l’assessore all’Ecologia, Andrea Barresi, per definire ed assegnare l’ultimo lotto dell’appalto settennale, di zona Centro, il più popoloso e il più importante per diversi fattori.

Il primo perché la raccolta differenziata contribuirebbe ad accrescere la percentuale già raggiunta, che si aggira sul 38%.

Il secondo perché in una città già invasa dal turismo quei cassonetti maleodoranti e pieni di rifiuti in prossimità degli angoli più beli di Catania sono il peggiore biglietto da visita per una città che vuole vivere anche di turismo.

Niente più ostacoli all’affidamento

A questo punto, non essendoci più ostacoli ostativi, la Srr e il Comune possono procedere con estrema tranquillità ad avviare la fase tre del piano, quello dell’entrata in campo del consorzio Gemmo, il vincitore dell’appalto lotto Centro, che prenderà dalle mani della Dusty, a partire dal prossimo 21 giugno, l’onere della raccolta e smaltimento dei rifiuti, con l’avvio di quell’enorme piano di raccolta Porta a Porta che è già scattato pochi giorni fa nel quartiere Picanello.

L’appello presentato il 3 maggio

La Dusty aveva presentato ricorso al Consiglio di giustizia amministrativa o scorso 3 maggio motivando, nel documento che “il Comune di Catania dopo aver tentato ben cinque volte di affidare il servizio con bandi inammissibili e incongrui che hanno provocato la mancanza assoluta di offerte e ha indetto tramite Srr  nel 2021 per la sesta volta la necessità del sesto bando di affidamento.

Il sesto bando – prosegue la Dusty prevedeva anch’esso gravi incongruenze e illogicità…La Srr senza preoccuparsi minimamente di emendare le ragioni di tale mancata partecipazione degli operatori economici del settore, mantenendo quindi esattamente lo stesso importo a base d’asta 162.761.709 euro…” è andata avanti procedendo ad effettuare la gara.

Tra le tante eccezioni la Dusty rileva e contesta che “Il sito di destinazione viene determinato alla Srr e qualora nel corso dell’appalto dovesse variare, nulla è dovuto alla società aggiudicatrice, anche nel caso in cui il nuovo impianto di conferimento dovesse trovarsi più distante”. Tra i punti contestati quello del trasporto dei rifiuti agli impianti di trattamento-smaltimento che “a causa delle scelte fatte – rilevava la Dusty –  non è quantificabile esattamente”.

Tutti i responsabili degli uffici hanno accolto con estrema soddisfazione il respingimento del ricorso. Poco tempo fa, alla presentazione dell’appello della Dusty, il direttore della Srr aveva dichiarato che la procedura sarebbe andata ugualmente avanti, ma  si era allo stesso tempo augurato  che i giudici amministrativi bocciassero il provvedimento per non dover ritornare al punto di partenza con gravissime conseguenze per lo smaltimento visto e considerata l’imminente esaurimento delle discariche.       

Giuseppe Bonaccorsi     

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684