Cesare Cremonini, e il singolo "Colibrì", testo e significato - QdS

Cesare Cremonini, e il singolo “Colibrì”, testo e significato

web-iz

Cesare Cremonini, e il singolo “Colibrì”, testo e significato

web-iz |
mercoledì 01 Dicembre 2021 - 11:58

"Volare fra gli alberi in mezzo a fiori bellissimi per poter essere liberi, liberi". Oggi il nuovo singolo di Cesare Cremonini, "Colibrì", che parla di rinascita e di sentimenti puri per resistere.

Oggi in streaming esce “Colibrì”, il nuovo singolo di Cesare Cremonini. Estratto dal nuovo album “La ragazza del futuro” in arrivo il prossimo 25 febbraio 2022, racconta la rinascita di una donna.

Un nuovo concetto di uomo e di natura vuole essere protagonista de “La ragazza del futuro”. Un ritorno alla fanciullezza, ai sentimenti puri sono la proposta di Cesare Cremonini per uscire dal nichilismo moderno che ben si esprime nel testo di “Colibrì”.

“Colibrì”, il testo del brano

Nei tuoi occhi una seconda luna
Forse proprio quella da cui vieni tu
Prova un atterraggio di fortuna
Per non cadere giù

Colibrì, seguivi un colibrì
Ti ha portato dalla giungla a una metropoli
Colibrì, seguivi un colibrì

Sai anche a me cadere fa paura

Però noi siamo qui
Lo sai che come un sole ti seguirei
Verso cieli più limpidi
Ora tu cosa immagini
Se ti dico: “Vorrei farti volare fra gli alberi in mezzo ai fiori bellissimi
Per poter essere liberi”

Come colibrì, seguivi un colibrì
Che ti ha portato dalla giungla a una metropoli

Fermo in mezzo al traffico stasera
Abbasso il finestrino per guardare su
Passa in mezzo al cielo una cometa
Vabbè so che eri tu

Colibrì, seguivi un colibrì
Ti ha portato dalla giungla a una metropoli
Credimi, seguivi un colibrì

Lo sai che come un fiume ti seguirei

Verso mari più limpidi
Ora tu cosa immagini?
Se ti dico: “vorrei farti volare fra gli alberi
In mezzo ai fiori bellissimi per poter essere liberi, liberi”

Prendi le mie mani nel buio
E portami lontano dove sai tu
Quando ho immaginato il futuro, c’eri tu
(Vedrai un’altra città)
Correre davanti a te
(E sarai confusa ma)
Sembrerà tutto possibile
Sembri nata per sorridere

Lo sai, che anche io vorrei volare fra gli alberi
In mezzo ai fiori bellissimi
Come un colibrì (Colibrì)
Colibrì, seguivi un colibrì (Poter essere liberi)
Colibrì (Colibrì)
Colibrì (Colibrì)
Colibrì (Colibrì)
Colibrì (Colibrì, liberi!)
Colibrì (Colibrì)
Colibrì (Colibrì)
Colibrì (Colibrì)

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684