Collaborazione Regione-Montevago per uno studio sulle acque termali - QdS

Collaborazione Regione-Montevago per uno studio sulle acque termali

Pietro Vultaggio

Collaborazione Regione-Montevago per uno studio sulle acque termali

mercoledì 14 Agosto 2019 - 01:00
Collaborazione Regione-Montevago per uno studio sulle acque termali

Si punta a valorizzare il patrimonio locale per il rilancio turistico ed economico dell’area del Belìce. Protocollo d’intesa per avviare un’indagine geologico-mineraria nella zona di Magaggiaro

MONTEVAGO (AG) – Stipulato un protocollo d’intesa tra il sindaco del Comune dell’agrigentino e il dirigente generale del dipartimento dell’Energia della Regione Sicilia, per lo studio, la verifica e la certificazione della qualità delle acque termali.

Sarà realizzata un’indagine geologico-mineraria in zona Magaggiaro, consistente nell’attività di studio che verifichi, a distanza di oltre trent’anni, la portata indicativa dell’acquifero termale, la sua temperatura e i dati relativi alle analisi chimiche, fisiche e microbiologiche delle acque. Lo studio è riferito, in prima istanza, alle acque termali dei pozzi già trivellati sino alla profondità di 350 metri, dove è stato raggiunto il serbatoio termale con temperatura di 36 gradi. A conclusione dello studio, come prevede l’accordo, potrebbe essere indetta dal Dipartimento regionale dell’Energia la gara per l’individuazione del soggetto a cui affidare la concessione.

“Il Comune di Montevago – ha detto il sindaco Margherita La Rocca Ruvolo – ha tutte le intenzioni di conoscere nel dettaglio quali sono le peculiarità dell’acqua termale in una zona particolare come quella del Magaggiaro. Se le caratteristiche terapeutiche dell’acqua saranno tali da presupporre un investimento, sarà poi la Regione a farsene carico e a programmare eventuali interventi. Quello sottoscritto è un accordo che potrebbe interessare anche altri Comuni termali siciliani. Ringrazio l’assessorato all’Energia per il supporto che ci ha dato, il Distretto minerario di Caltanissetta e il dirigente generale Salvatore D’Urso che ha chiarito, in maniera definitiva, quali sono le competenze sulle acque termali che rappresentano una grande opportunità per Montevago e per la zona del Belìce. Il nostro obiettivo finale è quello di valorizzare il nostro patrimonio termale puntando al rilancio turistico ed economico del territorio”.

La leggenda narra di Cinzio e Corinzia, due giovani pastori della Valle del Belice, discendevano il pendio per dirigersi verso la fonte sacra. La calda e benefica sorgente sgorgava dalla terra, promulgando una promessa di aspirazione umana all’eternità. Consumati i riti sacri, Cinzio e Corinzia rientravano nella loro grotta con la speranza dell’immortalità.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684