Consumo alimentare, il 64% degli italiani non rinuncia all’Evo e il 65% alla pizza - QdS

Consumo alimentare, il 64% degli italiani non rinuncia all’Evo e il 65% alla pizza

redazione

Consumo alimentare, il 64% degli italiani non rinuncia all’Evo e il 65% alla pizza

sabato 29 Febbraio 2020 - 00:00
Consumo alimentare, il 64% degli italiani non rinuncia all’Evo e il 65% alla pizza

Studio Nomisma per InSalute sulle abitudini alimentari. Dieta mediterranea, la preferita: il 68% considera il cibo una fonte di felicità

ROMA – Il 64% degli italiani non rinuncerebbe mai all’olio extra vergine di oliva come ingrediente da inserire ogni giorno nella propria alimentazione. Il tipo di cucina alla quale non si rinuncia mai è quella regionale italiana (indicata dal 91%), mentre il piatto è la pizza, immancabile per il 65% dei connazionali.

L’abitudine di consumo e le preferenze culinarie emergono dalla ricerca “Prevenzione e stili di vita”, curata da Nomisma per UniSalute e articolata in abitudini alimentari, attività fisica e prevenzione. I risultati sono stati presentati nel corso dell’evento #VivereInSalute.

Dallo studio l’olio, considerato uno degli ingredienti principe della dieta mediterranea, è seguito dalle verdure di stagione, ritenute irrinunciabili per il 53% degli intervistati. Il sale è al 25%, caffè (18%) e spezie (5%). L’analisi, evidenziando che il 32% degli italiani adotta stili di vita corretti con un occhio di riguardo verso ciò che mette a tavola, sottolinea che l’89% degli interpellati fa una colazione adeguata accompagnando latte, tè o caffè a del cibo.

Complessivamente i risultati di Nomisma premiamo la dieta mediterranea. Tra gli alimenti più presenti tutti i giorni sulle nostre tavole compaiono la frutta e la verdura (consumate più volte al giorno dal 40% e dal 39% degli italiani). Seguono pane, pasta, riso e patate (23%). Infine per il 68% il cibo è fonte di soddisfazione, piacere e felicità, mentre per il 49% rappresenta un momento di condivisione e socialità.

Un italiano su tre è convinto che l’alimentazione sia un veicolo di benessere e considera il cibo un modo per mantenersi in salute.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684