SoStariffe, in Sicilia costi auto giù del sette e mezzo per cento - QdS

SoStariffe, in Sicilia costi auto giù del sette e mezzo per cento

Marco Carlino

SoStariffe, in Sicilia costi auto giù del sette e mezzo per cento

martedì 03 Novembre 2020 - 00:02

Assicurazioni, carburante, revisione e bollo: nel 2020 gli isolani hanno sborsato in media circa 1.400 €. A pesare di più è il carburante che rappresenta più del 50% della spesa complessiva

PALERMO – Costi mantenimento e manutenzione auto in calo nel 2020. Secondo un’indagine condotta dall’Osservatorio di SoStariffe.it, in Sicilia gli automobilisti quest’anno hanno speso in media 1.445 euro per coprire tutte le spese (polizza Rc Auto, carburante, revisione e bollo) del proprio veicolo, -7,5% rispetto al 2019.

Esaminando le spese nel dettaglio si evince che la polizza Rc Auto pesa per circa il 30% della spesa complessiva per il mantenimento dell’auto, in mezzo tra i costi per il carburante, che pesa oltre il 50% e quelli per bollo e revisione, che pesano quasi il 20% del totale.

La voce che “pesa” di più sui costi di gestione dell’auto in Sicilia è quindi il carburante. In media, infatti, si spendono, secondo i dati dell’Osservatorio, 721 euro all’anno per il rifornimento, a fronte dei quasi 785 euro del 2019. Ad influire sulla voce carburante è stato in maniera maggiore il lockdown di marzo.

A sostegno di questa tesi, anche le stime del Centro Studi Continental basate sui dati forniti dal Mise: nello specifico, infatti, nel primo trimestre di quest’anno in Sicilia i consumi di gasolio sono calati del 5,8%, mentre i consumi di benzina sono calati del 17,1%. A livello provinciale nel comparto dei consumi di benzina sono stati negativi: si va dal -4,1% di Caltanissetta al -15,5% di Palermo fino ad arrivare al -62,3% di Ragusa. Fanno eccezione Trapani ed Enna che fanno registrare degli aumenti rispettivamente del 6,7% e del 12,7%.

Quanto alla polizza Rc Auto, questa comporta un esborso medio annuale di 480 euro per gli automobilisti siciliani. Il dato è sensibilmente inferiore rispetto a quanto registrato nel 2019, che si aggirava attorno ai 640 euro, ma rimane tra le più costose tra le regioni italiane. Anche in questo caso le motivazioni sono da ricercare nel lockdown primaverile e nella conseguente riduzione dei sinistri, infatti, la polizza Rc Auto registra una riduzione del costo medio.

Le spese per bollo e revisione comportano, invece una spesa media di 242 euro, unico dato in aumento rispetto al 2019, anno in cui la spesa media toccava di poco i 136 euro. E a proposito di tassa di circolazione la Regione ha messo a punto delle importanti agevolazioni per i possessori di veicoli al fine di venire incontro alle difficoltà economiche derivanti dall’emergenza Covid-19.

A seguito della modifica normativa disposta dall’articolo 5 della legge regionale siciliana n. 23, l’Assemblea Regionale Siciliana ha emanato un provvedimento che prevede l’esenzione del bollo auto 2020 in Sicilia per i cittadini con basso reddito (fino a 15.000 euro) che risultino intestatari dei veicoli nel pubblico Registro Automobilistico alla data del 14 maggio 2020 o in possesso di un’auto immatricolata entro il 31 dicembre 2010 o con una potenza massima fino a 53kW.

Per questa misura sono stati stanziati 27 milioni di euro e sarà possibile inviare le domande, partite già lo scorso 21 ottobre e fino al 5 novembre 2020, collegandosi esclusivamente al sito esenzioni-sicilia-2020.aci.it.

Nelle ultime settimane si è parlato sempre più spesso anche di un cosiddetto bonus manutenzione, un incentivo per la riparazione delle auto al fine di aiutare sia le officine meccaniche, colpite dalla crisi economica per il lockdown, che gli automobilisti, in particolare quelli che non possono permettersi di rottamare il proprio veicolo. Ma per adesso solo di una semplice proposta che potrebbe essere presa in considerazione dal governo nei prossimi mesi.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684