Covid, Gran Bretagna, Boris Johnson dice no al green pass

Covid, Gran Bretagna, niente Green pass per entrare nei locali o agli eventi

web-mp

Covid, Gran Bretagna, niente Green pass per entrare nei locali o agli eventi

web-mp |
lunedì 13 Settembre 2021 - 08:03

La discutibile decisione del primo ministro, per evitare attriti con il suo partito, porterebbe all0bolizione del green pass e anche dei test molecolari per i viaggiatori di ritorno vaccinati

Boris Johnson dovrebbe annunciare già domani un vasto programma di vaccinazioni di richiamo e la decisione di rinunciare all’obbligo dei certificati di vaccinazione.

Secondo i media britannici, il premier dovrebbe tenere martedì una conferenza stampa per illustrare i piani del governo per il contenimento del Covid-19 nella stagione autunno-inverno, centrati sui richiami e su maggiori libertà individuali rispetto ai mesi scorsi. Come fa notare Bloomberg, la svolta anti-green pass è arrivata dopo il sollevamento dei conservatori alla Camera dei Comuni la scorsa settimana, dove molti deputati Tory hanno sostenuto che i certificati vaccinali sono illiberali.

Johnson vuole evitare prolungati attriti sulla questione con il suo partito nel momento in cui cerca di ottenere il sostegno a un controverso aumento delle tasse per finanziare il Servizio sanitario nazionale.

Seguendo questa linea, il Regno Unito potrebbe anche abolire presto i test molecolari obbligatori per i viaggiatori di ritorno che sono completamente vaccinati.

Ieri in Gran Bretagna sono stati registrati 29.173 nuovi casi di Covid-19, con 56 decessi.

Gli scienziati avvertono della
concreta probabilità che i contagi aumentino nelle prossime settimane con la
completa riapertura delle scuole e con più persone al lavoro in presenza, oltre
all’aggravante dell’arrivo della stagione fredda e di maggiore permanenza in
locali chiusi.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684