Effetto Draghi - QdS

Effetto Draghi

web-mp

Effetto Draghi

Giovanni Pizzo  |
venerdì 22 Luglio 2022 - 08:16

Il governo è caduto, la strategia politica dietro Draghi no. La strategia tendeva a cambiare, destabilizzandolo, il quadro politico italiano

Come nel capolavoro di Francoise Truffaut, Effetto Notte, il film che autoreferenzialmente parla di cinema, trama della storia, stava andando male con una serie di casini personali tra i protagonisti, ma poi miracolosamente per il regista finisce bene, e conclude il film che aveva scritto.

Così non darei per scontata la caduta di Draghi. Il governo è caduto, la strategia politica dietro Draghi no. La strategia tendeva a cambiare, destabilizzandolo, il quadro politico italiano. Pericoloso per l’Europa e per la Nato. Ed è il motivo per cui Berlusconi e Salvini hanno fatto cadere il governo. Loro avevano capito che la strategia Draghi li avrebbe detronizzati. Ma non solo loro. Di fatto ha fatto fallire il campo largo giallorosso, affondando Conte e mandando un aut aut alla segreteria Letta. Anche questo film è molto autoreferenziale, parla di politica e di politici, perché tutto gli italiani volevano tranne una crisi.

Ma questo progetto di Draghi è ancora in campo, ha dietro sponsor importanti e recupererà ceti produttivi spaventati dall’avventurismo politico. E gli effetti saranno di più lunga gittata. Già ci sono i primi fuoriusciti in FI, altri seguiranno. Dopo il voto ci sarà la resa dei conti, che non torneranno, nella Lega. Stessa cosa succederà al PD se non cambia velocemente rotta, altro che Jus soli o De Zan, ma Nato e conti in ordine. L’Effetto Draghi ci accompagnerà durante l’estate elettorale che Mattarella vuole il più corta possibile per tenere in memoria agli italiani, malati di Alzheimer, le responsabilità della crisi. Molte proposte ed agende di governo si riferiranno a Lui, che rimarrà sullo sfondo, sempre a Palazzo Chigi. L’Effetto rimarrà. E Lui? Si vedrà.

Così è se vi pare.

Giovanni Pizzo

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684