Elezioni Sicilia: il comizio di Giorgia Meloni a Catania - QdS

Elezioni Sicilia: il comizio di Giorgia Meloni a Catania

web-mp

Elezioni Sicilia: il comizio di Giorgia Meloni a Catania

Melania Tantieri  |
lunedì 29 Agosto 2022 - 19:46

Meloni: "Se non fosse stato per noi, coalizione non sarebbe stata unita". Schifani: "Ho sempre creduto nella coalizione e nella sua unità". Musumeci: "Caro Renato, attento al fuoco amico"

“La Sicilia negli ultimi anni è prima in tanti posti: stazione appaltanti posti creati in terapie intensive attenzione categorie produttive, turismo”. Lo dice Giorgia Meloni a una manifestazione di FdI a Catania, dopo essere stata questa mattina a Messina, per il suo tour nell’Isola per le prossime elezioni in Sicilia, il 25 settembre.

Quindi – aggiunge- dobbiamo dire grazie a Nello Musumeci e siamo grati che abbia accettato l’offerta di candidarsi al Senato. Grazie anche a Renato Schifani che tiene coalizione compatta”.

“E grazie a FdI – conclude- perché se non fosse stato per noi questa coalizione non avrebbe corso unita, perché per noi la cosa più importante battere la sinistra”.

E sulla Sinistra, la leader di FdI, aggiunge: “La Sinistra è nervosa perché a voi hanno detto in questi anni che aveva un’egemonia culturale, ma non era vero: ha un’egemonia di potere. Hanno paura di perdere quel sistema di potere e se lo perdono hanno un problema. Un sacco di gente che non valeva niente è finita, perché chi aveva un ruolo di responsabilità solo perché aveva la tessera del Pd, deve andare a casa. Per fare posto a chi sa lavorare e non ha la tessera del Pd. Per questo si contorcono e hanno la stampa che si deve inventare le fregnacce dalla mattina alla sera”.

Meloni, “Sono per utenze di cittadinanza non per reddito”

“Io sono per le utenze di cittadinanza, non per il reddito. Perché cittadini non possono restare senza energia a casa. Chiamiamo tutti a raccolta e mettiamo a confronto tutte le nostre idee. Domani sono pronta ad andare in Parlamento per discutere del taglio del costo delle bollette. Lo Stato può tagliare le imposte sulle bollette per esempio”.

Musumeci, “Consegniamo la Regione con le carte in regola”

Consegniamo una “signora” Regione e, come avrebbe detto Piersanti Mattarella, ‘con le carte in regola’. Abbiamo trovato una montagna di macerie morali e materiali. La sinistra, se avesse un minimo di pudore, dovrebbe andare all’estero e non farsi vedere in campagna elettore per come ha massacrato questa terra”.

Musumeci, “Caro Schifani attento a fuoco amico”

“‘Attento al fuoco amico” caro Renato. Oggi sarei candidato alla Regione se avessi accettato il compromesso. Ma avrei tradito il mio popolo. Io sarei ricandidato presidente se solo avessi accettato un compromesso, ma avrei tradito i valori della destra e dei siciliani. A sciarra ppa cutrà è… (il litigio è per la coperta, ndr)”. Lo ha detto dal palco il presidente della regione Nello Musumeci rivolgendosi a Renato Schifani.

video di Melania Tanteri

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001