Il ritorno in presenza dei riti della Settimana Santa ennese - QdS

Il ritorno in presenza dei riti della Settimana Santa ennese

Elisa Saccullo

Il ritorno in presenza dei riti della Settimana Santa ennese

martedì 12 Aprile 2022 - 09:05

Dopo due anni di stop a causa della pandemia i fedeli sono pronti a tornare sulle strade per celebrare una tradizione antica e sempre sentitissima

ENNA – Grande ritorno per i tradizionali riti della Settimana Santa, che dopo due anni di stop a causa dell’emergenza sanitaria tornano finalmente in presenza. Le celebrazioni hanno preso ufficialmente il via lo scorso 10 aprile e andranno avanti fino a domenica prossima (giorno 17 aprile). Un ritorno importantissimo per la città, come confermato anche dal sindaco Maurizio Dipietro e dal presidente del Collegio dei rettori delle confraternite ennesi, Gaetano Di Venti.

“Il ritorno dei riti della Settimana Santa – ha detto Dipietro – nella loro forma pubblica tradizionale, rappresenta un messaggio di speranza in un momento particolarmente delicato della nostra storia, diviso tra la fase finale dell’emergenza sanitaria e la guerra che è tornata prepotentemente a mietere vittime sul suolo europeo”.

“La mia Amministrazione – ha aggiunto – ha profuso un grande sforzo, anche economico, affinché la Settimana Santa possa essere celebrata al meglio della sua storica tradizione, convinti come siamo che l’unità materiale e spirituale tra le persone si di fondamentale importanza per superare le difficoltà che abbiamo di fronte”.

Agognato ritorno alla normalità

Dal canto suo il presidente Gaetano Di Venti ha espresso tutta la propria soddisfazione per questo agognato ritorno alla normalità, sottolineando come “i confrati affrontano con grande attesa ed emozione la ripresa di quelle che sono le proprie radici. Tale ripartenza ha anche una valenza sociale, perché è il primo momento, dopo questo difficile periodo di pandemia che ci ha un po’ tutti segnato, di ritorno a quella che si auspica essere una condizione di normalità, pur con le dovute accortezze e corretti comportamenti che sono richiesti a ognuno di noi”.

Garantire la sicurezza di tutti

“Lo svolgimento dei riti e delle sue processioni – ha aggiunto Di Venti – nella sua essenzialità è regolarmente preservato, ma si è reso necessario qualche accorgimento e qualche sacrificio in più per garantire la sicurezza di tutti, innanzitutto nel rispetto delle norme in riferimento al percorso processionale su cui si applicherà il piano anti-Covid, nel corso del quale sarà obbligatorio indossare la mascherina Ffp2. Saranno, inoltre, evitati i punti di aggregazione e a rischio assembramento. In particolare, durante le ore di adorazione al Santissimo Sacramento, il Duomo accoglierà le confraternite nel transetto, mentre nella navata inferiore troveranno posto i fedeli. Anche per quanto riguarda l’entrata e l’uscita dal Duomo le confraternite avranno un percorso e delle aree a loro dedicate”.

“Ulteriori accorgimenti – ha aggiunto – sono poi previsti per la processione del Venerdì Santo. Infatti, soltanto i fercoli con il Cristo Morto e la Madre Addolorata, la Spina Santa e una rappresentanza delle sedici Confraternite parteciperanno alla solenne benedizione dinanzi il piazzale del cimitero, mentre il resto delle confraternite proseguirà direttamente verso via San Francesco d’Assisi”.

L’Amministrazione comunale garantirà in questi giorni dedicati ai riti della Settimana Santa il servizio di bus navetta che collegherà il centro storico con le aree di parcheggio di piazza Europa e del Pisciotto.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684