Erice, fruizione consapevole e innovativa della cultura grazie ai fondi europei - QdS

Erice, fruizione consapevole e innovativa della cultura grazie ai fondi europei

Pietro Vultaggio

Erice, fruizione consapevole e innovativa della cultura grazie ai fondi europei

venerdì 12 Luglio 2019 - 01:00
Erice, fruizione consapevole e innovativa della cultura grazie ai fondi europei

Finanziati dalla Regione siciliana due progetti per la valorizzazione del polo museale Cordici. L’obiettivo è quello di rendere la città più appetibile e più attraente per i turisti

ERICE (TP) – Sono stati finanziati dalla Regione Sicilia due progetti di valorizzazione del Polo Museale “Antonio Cordici”, tramite il programma operativo del fondo europeo di sviluppo regionale 2014-2020, per il miglioramento delle condizioni del patrimonio culturale nelle aree di attrazione.

Gli schemi progettuali sono stati presentati dall’amministrazione ericina ed in particolare da Salvatore Denaro, dirigente del Settore “Cultura” del Comune, che ha perseguito con successo l’obiettivo dell’inclusione del Museo Cordici fra i Luoghi della Cultura della Regione Siciliana.

Nel dettaglio, il primo piano di lavoro ammesso, collocato al settimo posto della graduatoria, riguarda la realizzazione di una sezione staccata di arte contemporanea all’interno dell’ex scuola elementare, per un investimento complessivo di 299.942,39 euro.

Il secondo lavoro, invece, prevede la realizzazione di una video installazione “immersiva” con lo scopo di coinvolgere totalmente chi si troverà lì, dal titolo “La Venere ericina dal Sogno al Mito” e della predisposizione di una sala conferenze all’interno del Polo Museale per la somma di 99.800,00 euro.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Erice, Daniela Toscano e dall’Assessore Gianni Mauro: “Sono due progetti che arricchiranno il valore del nostro patrimonio culturale e che ne permetteranno una fruizione più innovativa con l’utilizzo delle nuove tecnologie, ormai in uso in molti musei europei. L’obiettivo è quello di rendere la nostra città ancor più attraente e appetibile. Abbiamo fortemente voluto, anche, la creazione di un nuovo spazio museale dedicato all’arte contemporanea, che sarà inserito nel circuito di fruizione culturale e turistica ormai collaudato nel centro storico di Erice e che comprende ad oggi il Castello di Venere, il Polo Museale “Antonio Cordici”, la Torretta Pepoli, il Quartiere Spagnolo ed Erice in miniatura”.

Una fruizione consapevole e innovativa della cultura permette di far risollevare una Sicilia lontana dalla tecnologica e ancorata ad un passato glorioso. Bisogna che tutto cambi, bisogna che tutto si rinnovi, bisogna che la Sicilia inizi a rivalutare il patrimonio paesaggistico, architettonico e museale che non ha rivali al mondo.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684