Inghilterra sconfitta ai rigori, minacce e insulti razzisti ai giocatori - QdS

Inghilterra sconfitta ai rigori, minacce e insulti razzisti ai giocatori

web-mp

Inghilterra sconfitta ai rigori, minacce e insulti razzisti ai giocatori

web-mp |
lunedì 12 Luglio 2021 - 09:16

La Football association condanna ogni forma di discriminazione ed è costernata dal razzismo online che ha preso di mira alcuni dei giocatori dell'Inghilterra

La federazione calcistica inglese (Football association) “condanna fermamente” gli insulti razzisti indirizzati sui social ad alcuni dei giocatori che hanno sbagliato i rigori nella finale degli europei vinta a Wembley dall’Italia.

I tre calciatori che hanno sbagliato i rigori sono stati Rashford (palo), Sancho (parato) e Saka (parato).

La ferma condanna della federazione calcistica inglese

“La Football association – si legge in una nota – condanna fermamente ogni forma di discriminazione ed è costernata dal razzismo online che ha preso di mira alcuni dei nostri giocatori dell’Inghilterra sui social media.

Non potremmo essere più chiari sul fatto che chiunque sia dietro questi comportamenti disgustosi non è benvenuto tra i tifosi della squadra.

Faremo tutto il possibile per sostenere i giocatori colpiti mentre facciamo appello alle punizioni più dure possibili per ogni responsabile”.

Interviene il primo ministro Boris Jhonson: ” i giocatori della nazionale inglese “meritano di essere trattati da eroi”

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha denunciato oggi gli “insulti razzisti” nei confronti dei giocatori inglesi dopo la sconfitta contro l’Italia nella finale europea di eri a Wembley. I giocatori della nazionale inglese “meritano di essere trattati da eroi”, non coperti da “insulti razzisti sui social media”, ha twittato il leader conservatore sottolineando che i “responsabili di questi spaventosi abusi dovrebbero vergognarsi di se stessi”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684