Expo Dubai 2020, il Padiglione Italia “cerca” partner - QdS

Expo Dubai 2020, il Padiglione Italia “cerca” partner

Rosario Battiato

Expo Dubai 2020, il Padiglione Italia “cerca” partner

mercoledì 01 Maggio 2019 - 00:05
Expo Dubai 2020, il Padiglione Italia “cerca” partner

La Request for Proposal è aperta a tutti gli operatori interessati a diventare partner tecnici. Una grande occasione per un evento che potrebbe attrarre fino a 25 milioni di visitatori da tutto il mondo

PALERMO – Nei giorni in cui si consuma la battaglia legale tra archistar per chi dovrà progettare Casa Italia a Expo Dubai 2020 – il caso è stato riportato ieri sul Corsera –, restano ancora una manciata di giorni per candidarsi a diventare partner tecnico del Padiglione Italia. Tutti i dettagli sul sito del ministero dello Sviluppo Economico e anche sul portale del dipartimento delle Attività produttive. Una grande occasione per un evento che, secondo le stime, potrebbe attrarre fino a 25 milioni di visitatori da tutto il mondo.

L’INVITO
Invitalia, per conto del Commissariato Generale per la partecipazione italiana all’Expo 2020 di Dubai, ha pubblicato, si legge sul sito del Mise, una “Request for Proposal (RFP) per selezionare Partner Tecnici tra realtà imprenditoriali, enti pubblici ed enti di ricerca, anche consorziati con imprese, che rappresentano la competenza italiana e l’innovazione tecnologica più avanzata e sostenibile”. Si prevede che i partner potranno partecipare direttamente alla “realizzazione del Padiglione Italia mediante le diverse forme di contribuzione previste dalla normativa vigente e descritte nella documentazione di gara”.

CHI PUÒ PARTECIPARE
La Request for Proposal è aperta a tutti gli operatori che sono interessati a diventare partner tecnici, anche a quelli che non hanno risposto alla precedente manifestazione di interesse, datata 9 novembre dello scorso anno, che aveva tra gli obiettivi l’indagine per individuare “l’interesse degli operatori e gli ambiti merceologici di riferimento”.

IL TEMA DEL PADIGLIONE
La RFP segue alla conclusione del Concorso Internazionale e all’aggiudicazione del Progetto del Padiglione Italia (su italyexpo2020.it tutti i risultati) che ha previsto di renderlo un “Innovation Hub che dovrà interpretare con creatività e innovazione il tema specifico scelto dall’Italia”, cioè “la Bellezza unisce le Persone”, con una struttura “non semplicemente espositiva ma dimostrativa del migliore ingegno italiano”. Si prevede appunto di “offrire ai visitatori una memorabile esperienza, mostrando al mondo competenze e talenti multidisciplinari che possono diventare promotori di nuove opportunità formative, professionali e imprenditoriali”.

COME PARTECIPARE
Gli operatori interessati possono trovare sul sito di Invitalia (gareappalti.invitalia.it) tutti i dettagli relativi alla partecipazione, incluso l’ambito merceologico specifico con “l’elenco delle componenti tecniche ricercate, funzionali alla costruzione e messa in opera del Padiglione Italia”. L’intera procedura è gestita tramite la “piattaforma telematica di e-procurement di Invitalia sulla quale sono reperibili tutte le informazioni relative a condizioni, modalità di cooperazione e aspetti specifici, ivi compresi i criteri di valutazione delle proposte ricevute, per l’affidamento di contratti di partnership tecnica”.

LE OPPORTUNITÀ
A fronte dei loro contributi, i Partner Tecnici per il Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai “potranno operare su una vetrina globale, unica per reputation e brand building, ricevere grande visibilità su spazi esterni, interni e virtuali, realizzare azioni di co-marketing e attività B2B e B2C durante i sei mesi dell’evento per il quale sono attesi 25 milioni di visitatori da tutto il mondo”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684