Fisco, 81% italiani non crede alle promesse dei politici - QdS

Fisco, 81% italiani non crede alle promesse dei politici

redazione

Fisco, 81% italiani non crede alle promesse dei politici

mercoledì 24 Agosto 2022 - 08:58

Il Sondaggio Ipsos indica che due italiani su tre non sanno quanto pagano di tasse

ROMA – L’81% degli italiani ritiene poco o per nulla credibili le promesse elettorali in ambito fiscale annunciate dai vari partiti. Di questo 81%, in particolare, il 48%, le ritiene poco credibili, mentre il 33% le ritiene non credibili. Questo il dato principale un sondaggio di Ipsos commissionato da Fiscal focus sulla salute fiscale dei lavoratori dipendenti e anticipato dall’Adnkronos. C’è solo un 6% che le ritiene molto credibili, mentre un 13% le ritiene abbastanza credibili.

Sui motivi perchè le promesse elettorali annunciate dai vari partiti in queste campagne elettorali siano poco o per nulla credibili il 68% ritiene che siano fatte solo per ottenere consenso, un 35% ritiene che non vi siano le coperture finanziarie, un 17% pensa che vi saranno all’interno del futuro governo /maggioranza disaccordi che ne comprometteranno la realizzazione mentre un 19% dice che verranno realizzate ma solo in parte, disattendendo i piani originali.
Il sondaggio si è spinto a chiedere ai lavoratori dipendenti quanti mesi sarebbero in grado di coprire le spese ordinarie, e cioè affitto, cibo bollette e altro senza dover ricorrere a forme di sostegno economico come prestito, reddito di cittadinanza o altri sussidi. Dall’indagine emerge che solo il 32%, cioè praticamente 1 su tre non riuscirebbe ad andare oltre i 3 mesi e di questi, il 10% esaurirebbe le risorse nel giro di 30 giorni. Se si chiede poi ai dipendenti di quantificare in numeri assoluti l’ammontare di tasse dirette e indirette che paga ogni anno allo Stato, il 66% risponde di non averlo mai fatto. Cioè 2 italiani su 3 non sanno quanto pagano di tasse.
“Il sondaggio da una parte mette a nudo l’estrema fragilità economica in cui si trovano moltissimi lavoratori italiani, dall’altra il disincanto degli italiani verso le ricette fiscali proposte dai partiti che non vengono in alcun modo ritenute credibili”, commenta Antonio Gigliotti, direttore del Centro Studi Fiscal Focus.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001