Foreste urbane e periurbane a Siracusa grazie ai fondi del decreto sul clima - QdS

Foreste urbane e periurbane a Siracusa grazie ai fondi del decreto sul clima

Luigi Solarino

Foreste urbane e periurbane a Siracusa grazie ai fondi del decreto sul clima

giovedì 17 Ottobre 2019 - 00:00
Foreste urbane e periurbane a Siracusa grazie ai fondi del decreto sul clima

Il sindaco Italia: “Il Green new dial è un provvedimento che trova il Comune già pronto ad operare”. La piantumazione del Bosco delle Troiane, in sinergia con Inda, è stato un primo passo

SIRACUSA – Il Comune di Siracusa utilizzerà i fondi destinati dal governo nazionale, con il decreto sul clima, per la piantumazione ed il reimpianto di alberi e alla creazione di foreste urbane e periurbane. Lo ha reso noto il sindaco, Francesco Italia, che ha dichiarato: “Il “Green new deal” è un provvedimento che trova il Comune di Siracusa già pronto ad operare. Come Amministrazione intendiamo portare avanti un’azione di governance grazie ad un programma di forestazione urbana che abbiamo già condiviso con la città nelle sua varie articolazioni. Diciamo che al di là delle semplici parole e delle petizioni di principio, la sostenibilità si ottiene attraverso gesti concreti e quotidiani. La piantumazione del “Bosco delle troiane”, frutto della sinergia tra Inda, Comune, Regione, Associazioni, scuole e cittadini, ne è un esempio concreto. Ecco perché l’intuizione condivisa con il Soprintendente dell’Inda Calbi e con Stefano Boeri assume adesso un significato ancora più pregnante”.

“Studi specifici – ha concluso il sindaco – hanno confermato come, ove realizzata, la messa in rete di infrastrutture verdi inneschi effetti positivi sul territorio e sulla qualità della vita dei cittadini. Ma la loro efficacia dipende dall’essere parte integrante di un network di aree in grado di fornire servizi aggiuntivi rispetto ad una semplice area a verde”.

L’assessore comunale all’Urbanistica, Giusy Genovesi, ha aggiunto: “In accordo con i 10 punti della Dichiarazione di Milano per le Green City e la dichiarazione simbolica di Emergenza climatica del giugno scorso, il sindaco ha assegnato una specifica delega all’interno delle rubriche di protezione civile. Intendiamo portare avanti un programma di forestazione urbana che stiamo condividendo con Enti, associazioni, partner pubblici e privati. Mi riferisco, tra l’altro, anche allo specifico protocollo con il Comitato cittadino “Aria Nuova”, firmato a giugno con una ventina di associazioni e a quelli in itinere con altri Enti: grazie al previsto “Green new deal” diventa un tassello di questo progetto molto più ambizioso, facente parte integrante della più ampia attività di forestazione urbana.

Obiettivo finale la costruzione di una comunità di buone pratiche a favore della riforestazione urbana della città, la pianificazione e proposizione di regole ed azioni per una migliore qualità della vita”. “A giugno – prosegue l’assessore – il Comune ha aderito alla “Dichiarazione di Milano per l’adattamento climatico della green city”, programma che impegna le Amministrazioni a mettere in atto politiche che contribuiscano a limitare i cambiamenti climatici dovuti all’effetto serra: Siracusa è stata tra le prime in Italia ad adottare questo provvedimento.

L’adesione ha comportato una dichiarazione simbolica di “stato di emergenza climatica ambientale”, dalla quale scaturirà una serie di atti per arrivare a ridurre entro il 2030, anche a Siracusa, le emissioni di gas serra che sono la causa principale dei cambiamenti climatici”.

“Miglioramento della qualità della vita dei cittadini, lotta ai cambiamenti climatici, sussidiarietà orizzontale, ovvero partecipazione dei cittadini alle attività di pubblico interesse – conclude Giusy Genovesi – sono i capisaldi di un progetto complessivo che ci permetterà di pianificare e realizzare, anche attraverso linee di finanziamento che sicuramente saranno previste, uno specifico programma di riforestazione”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684