Fondi pubblici, rubati oltre 15 mld da politici e Pa, si teme per il Recovery - QdS

Fondi pubblici, rubati oltre 15 mld da politici e Pa, si teme per il Recovery

web-iz

Fondi pubblici, rubati oltre 15 mld da politici e Pa, si teme per il Recovery

web-iz |
mercoledì 29 Settembre 2021 - 09:50

Della frode sono responsabili quasi 20 mila persone diverse, tra dipendenti della PA, politici e imprenditori. Cosa ne sarà del Recovery plan?

Tra il 2018 e l’agosto di quest’anno sono stati accertati dalla Guardia di Finanza e dalla Corte dei Conti frodi ai fondi pubblici (statali ed europei) per 15,5 miliardi di euro. I danni erariali sono stati contestati a 19.412 persone tra dipendenti della pubblica amministrazione, politici e imprenditori.

Il dato è stato pubblicato sul Sole 24 ore di oggi. Ora il faro è puntato sui fondi del Recovery plan. “Nel complesso – spiega il comandante generale della Guardia di Finanza, Giuseppe Zafarana – si tratterà di mettere in campo un efficace sistema di prevenzione prima che di repressione”. I numeri indicano un trend in ascesa delle frodi ai fondi pubblici, con danni erariali che sono lievitati ad oltre 6 miliardi di euro nel 2020, in piena emergenza Covid ed ammontano a 2,1 miliardi nei primi 8 mesi del 2021. Le Fiamme Gialle hanno messo a punto un piano di contrasto che, si legge sempre sul quotidiano economico, si articolerà su due step: da una parte la cooperazione con le amministrazioni che dovranno gestire i fondi, dall’altra un’attività di intelligence più incisiva e sempre nell’ottica della prevenzione. “E’ previsto, spiega il generale Zafarana, che “le amministrazioni chiamate al governo del Piano stipulino protocolli d’intesa con la Guardia di finanza”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684