I gatti segreto di longevità e benessere per 1,8 mln di anziani - QdS

I gatti segreto di longevità e benessere per 1,8 mln di anziani

Web-al

I gatti segreto di longevità e benessere per 1,8 mln di anziani

Web-al |
mercoledì 16 Febbraio 2022 - 16:17

Secondo una ricerca condotta dal centro studi Senior Italia FederAnziani, infatti, 9 italiani su 10 tra gli over 65 che vivono con un pet ritengono che il loro amico a 4 zampe abbia un impatto positivo sulla propria salute

Il segreto della longevità e della buona vita? Avere un gatto per amico. Ne sono convinti gli 1,8 milioni di anziani che vivono con un felino e si apprestano a festeggiarlo domani, 17 febbraio, nella Giornata nazionale a lui dedicata. Secondo una ricerca condotta dal centro studi Senior Italia FederAnziani, infatti, 9 italiani su 10 tra gli over 65 che vivono con un pet ritengono che il loro amico a 4 zampe abbia un impatto positivo sulla propria salute e sul proprio umore e aumenti la serenità.

Riduzione dell’ipertensione

E a confermare questa sensazione sono diversi studi in letteratura secondo cui la sola presenza di un gatto contribuisce alla riduzione dell’ipertensione e rappresenta un efficace mezzo di contrasto della solitudine e della depressione. Insomma un vero e proprio toccasana per il cuore e per la felicità di chi gli sta vicino.

Certo, possedere un gatto costa, e i ‘nonni’ italiani vi investono una parte non trascurabile della pensione, con una spesa annua pari a 596.949.087 euro, ma la spesa per il mantenimento di quello che 7 anziani su 10 considerano un membro della famiglia a tutti gli effetti, è anche da considerarsi come un investimento in qualità della vita.

Il tempo trascorso insieme al gatto infatti è considerevole: più della metà degli intervistati dichiara di trascorrervi in media 4 ore al giorno, la maggior parte delle quali dedicate alle coccole e alla sua alimentazione ma anche al gioco. Gioca infatti ogni giorno con il proprio gatto il 71,4% degli interpellati. Un’attività che ha sicuramente un impatto benefico sulla salute degli anziani.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684