Gestione rifiuti a San Cataldo: ancora tanto lavoro da fare - QdS

Gestione rifiuti a San Cataldo: ancora tanto lavoro da fare

redazione

Gestione rifiuti a San Cataldo: ancora tanto lavoro da fare

mercoledì 27 Luglio 2022 - 08:43

L’Amministrazione retta dal sindaco Gioacchino Comparato ha fatto il punto della situazione, tra alti e bassi. Le tariffe della Tari rappresentano un tasto dolente

SAN CATALDO (CL) – Buone notizie sul fronte della gestione dei rifiuti, anche se ancora c’è molto su cui lavorare, soprattutto per quel che riguarda il costo del servizio che grava sui contribuenti. L’Amministrazione di San Cataldo retta dal sindaco Gioacchino Comparato ha fatto nei giorni scorsi un punto della situazione, non nascondendo come si avanzi fra alti e bassi.

Buone notizie dalla raccolta differenziata

Volendo iniziare dalle buone notizie, occorre innanzitutto parlare della raccolta differenziata. Come reso noto dal Comune, infatti, anche per il mese di giugno è stata raggiunta una percentuale elevata, pari al 71,90%.

“Siamo soddisfatti – ha commentato il primo cittadino – del lavoro finora svolto per quanto riguarda la raccolta porta a porta. Sicuramente molte cose sono da migliorare e altre ancora da attivare, ma nonostante le difficoltà che ben conoscete e nonostante l’assenza di un Centro comunale di raccolta, abbiamo ottenuto percentuali di raccolta differenziata mai raggiunte in precedenza”.

“Tutto questo – ha aggiunto il sindaco – soprattutto grazie ai cittadini, che stanno mostrando un altissimo livello di sensibilità e senso civico. Confidiamo in traguardi ancora più grandi e continueremo a lavorare per migliorare i servizi e ridurre le tariffe”.

Le tariffe Tari il tasto dolente

Proprio le tariffe della Tari, però, continuano a rappresentare un tasto dolente. In particolare per i contribuenti. “Tra le difficoltà ereditate dalle precedenti Amministrazioni del nostro Comune – ha detto Comparato – non nascondiamo che il costo della Tari rientri senza dubbio tra quelle principali. Siamo consapevoli di quanto disagio ne derivi per le famiglie, nonché per gli operatori commerciali, specialmente dopo due anni di pandemia e dopo l’attuale aumento delle tariffe”.

“Per sostenere i cittadini in questo momento difficile – ha concluso il sindaco di San Cataldo – abbiamo comunque messo in atto delle misure specifiche che punteranno a migliorare il servizio e a sostenere economicamente l’intera comunità”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684