Green pass sospeso, la truffa via mail che svuota il conto, ecco cosa fare - QdS

Green pass sospeso, la truffa via mail che svuota il conto, ecco cosa fare

web-mp

Green pass sospeso, la truffa via mail che svuota il conto, ecco cosa fare

web-mp |
sabato 29 Gennaio 2022 - 08:31

Ecco l'ultima truffa scoperta dal MInistero della Salute: si riceve una mail che contiene un certificato relativo alla scadenza e sospensione del Green pass. Ecco cosa fare

“Se hai ricevuto un’email con oggetto “Attenzione: Certificazione verde Covid-19 sospesa”, inviata da “ministerodellasalute.pro.it”, NON proviene dal Ministero della Salute, ma si tratta di un tentativo di phishing”. Comincia così il messaggio che lo stesso Ministero ha pubblicato sul proprio account Facebook, con tanto di esempio fotografico, per mettere in guardia i cittadini contro l’ultima truffa online. Questa volta nel mirino c’è il certificato relativo alla scadenza e sospensione del Green pass.

Cosa è il phishing, un click sbagliato che può svuotare il conto

Il phishing è un tipo di truffa effettuata su Internet attraverso la quale malintenzionati cercano di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali per farne un uso improprio. Come spiega la Polizia, “Attraverso una e-mail, solo apparentemente proveniente da istituti finanziari (banche o società emittenti di carte di credito) o da siti web che richiedono l’accesso previa registrazione (web-mail, e-commerce ecc.). Il messaggio invita, riferendo problemi di registrazione o di altra natura,  a fornire i propri riservati dati di accesso al servizio. Solitamente nel messaggio, per rassicurare falsamente l’utente, è indicato un collegamento (link) che rimanda solo apparentemente al sito web dell’istituto di credito o del servizio a cui si è registrati.  In realtà il sito a cui ci si collega è  stato artatamente allestito identico a quello originale. Qualora l’utente inserisca i propri dati riservati, questi saranno nella disponibilità dei criminali“.

Cosa fare se si riceve una mail sul green pass

Il messaggio del Ministero della Salute si conclude con una raccomandazione: “Per informazioni sulla Certificazione verde Covid-19 chiama il numero 1500”. Quest’ultimo è il numero di pubblica utilità attivato dal Ministro Roberto Speranza il 27 gennaio 2020 a cui rispondono operatori appositamente formati insieme a dirigenti sanitari. I professionisti impegnati nella risposta seguono corsi di formazione continua a garanzia della qualità del servizio.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684