In Sicilia oltre una persona su cinque in pensione - QdS

In Sicilia oltre una persona su cinque in pensione

Serena Giovanna Grasso

In Sicilia oltre una persona su cinque in pensione

mercoledì 27 Novembre 2019 - 00:00
In Sicilia oltre una persona su cinque in pensione

Rendiconto sociale Inps: tra il 2017 e il 2018 si è lievemente ridotto il numero di pensionati (-0,4%, da 1.122.641 a 1.118.932). Il 10,8% dei 3,1 milioni di destinatari italiani delle prestazioni di invalidità civile si concentra nell’Isola (338.460)

PALERMO – Tra il 2017 e il 2018 si è ridotto il numero di pensionati in Sicilia. Secondo i dati contenuti all’interno del “Rendiconto sociale” dell’Istituto nazionale di previdenza sociale, nel giro di un anno è stato possibile assistere ad una riduzione pari allo 0,4%: infatti, si è passati dai 1.122.641 del 2017 ai 1.118.932 del 2018. La riduzione più consistente si osserva tra i pensionati di sesso maschile, diminuiti di oltre tremila unità (da 581.677 a 578.073); mentre è rimasto pressoché invariato il numero di pensionati di sesso femminile (540.964 nel 2017 e 540.859 nel 2018).

Un leggero decremento, pari al -0,3%, è rinvenibile anche a livello nazionale (da 15.106.150 a 15.063.379). Questa tendenziale riduzione è osservabile in tutte le regioni italiane ad eccezione della Calabria (+1.965, da 481.004 a 482.969), Campania (+1.975, da 1.215.599 a 1.217.574), Trentino Alto Adige (+1.361, da 244.584 a 245.945) e Veneto (+1.067, da 1.225.795 a 1.226.862).

Oltre il 65% dei pensionati si concentra in sole sette regioni: nel dettaglio, si tratta di Lombardia (2.522.305), Lazio (1.330.987), Piemonte (1.231.222), Veneto (1.226.862), Campania (1.217.574), Emilia Romagna (1.199.557) e Sicilia (1.118.932). In particolare, nella nostra regione oltre un quinto della popolazione è in pensione (per la precisione, si tratta del 22,4%); tutto sommato un’incidenza più contenuta rispetto a quella mediamente rilevata a livello nazionale (25%, pari esattamente ad un italiano su quattro).

La regione con il maggior numero di percettori di pensione, in rapporto alla popolazione residente, è la Liguria, con quasi un terzo degli abitanti in pensione (per l’esattezza, il 29,9%); a seguire troviamo Umbria (28,5%), Piemonte e Friuli Venezia Giulia (in entrambi i casi con il 28,3%). Nell’Isola, in 4.683 hanno percepito la pensione sociale, mentre in 127.423 hanno beneficiato degli assegni sociali.

Inoltre, sempre in Sicilia i destinatari delle prestazioni di invalidità civile ammontano a quota 338.460, con una certa prevalenza tra le donne (corrispondenti al 57,4% del totale, pari a 194.361, contro i 144.099 percettori di sesso maschile). Nel dettaglio, si trova nella nostra regione oltre un destinatario su dieci dei 3,1 milioni percettori italiani delle prestazioni di invalidità civile (esattamente il 10,8%); in proporzione un numero superiore rispetto a quello riscontrato in Lombardia (397.118), regione che doppia la nostra popolazione. A livello nazionale ci troviamo al quarto posto per maggior numero di beneficiari, dopo Lombardia, Campania (387.257) e Lazio (345.576).

Tra il 2017 e il 2018 diminuiscono notevolmente i tempi necessari alla prima liquidazione di invalidità civile: infatti, mentre nel 2017 occorreva attendere 62 giorni, nel 2018 si scende a 54 giorni. Ad ogni modo, si tratta di tempi superiori rispetto a quelli riscontrati mediamente a livello nazionale (46 giorni). Tempi nettamente più contenuti hanno caratterizzato l’attività del Friuli Venezia Giulia (28 giorni) e Basilicata (31 giorni). Infine, in Sicilia ammonta a quota 212.602 il numero di percettori dell’indennità di accompagno.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684