Incentivi auto 2022, doppio bonus per la Sicilia e risparmi sino a 9.000 euro

Incentivi auto 2022, doppio bonus per la Sicilia, risparmi sino a 9mila euro

web-dr

Incentivi auto 2022, doppio bonus per la Sicilia, risparmi sino a 9mila euro

Dario Raffaele  |
martedì 17 Maggio 2022 - 13:12

Tra gli emendamenti alla Finanziaria regionale è stato approvato quello che concede incentivi per l'acquisto di auto elettriche. Si potrà sommare al bonus statale

Tra gli emendamenti dell’ultimo minuto alla Finanziaria regionale è entrato anche quello della deputata del M5s Jose Marano che concede incentivi auto regionali (per un totale di 200.000 euro) per l’acquisto di vetture elettriche.

“Un’occasione economicamente vantaggiosa per ammodernare il parco auto circolante in chiave green, dando un prezioso contributo per abbattere l’inquinamento ambientale dovuto alle emissioni”, ha commentato la Marano dopo l’ok all’emendamento alla Finanziaria.

“Visto il successo riscosso dalla mia norma lo scorso anno, anche quest’anno – ricorda la deputata dell’Ars – ho voluto stanziare i fondi per rifinanziare la misura”.

Jose Marano

Già attivi i bonus statali per l’acquisto di auto a basse emissioni

Da lunedì 16 intanto, con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, sono già attivi i bonus statali che prevedono sino a 5.000 euro per l’acquisto di auto green.

La piattaforma dove si possono effettuare le prenotazioni di auto partirà il 25 maggio, ma i contratti di vendita saranno validi già dal 16 maggio. Il provvedimento, firmato dal presidente del Consiglio Mario Draghi il 6 aprile, destina 650 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024, quasi due miliardi in tre anni.

Bonus per acquisto di auto elettriche

L’impianto degli incentivi prevede che per l’acquisto di auto elettriche, con un prezzo fino a 35 mila euro più Iva, sia possibile richiedere un contributo di 3mila euro. Si possono aggiungere altri 2mila euro con la rottamazione di un mezzo inferiore a Euro5.

Bonus per acquisto di veicoli ibridi plug-in

Per comperare veicoli ibridi plug-in con un prezzo fino a 45 mila euro più Iva, si può avere un contributo di 2mila euro. Con la rottamazione si possono aggiungerne altri 2mila euro.

Bonus per acquisto di auto con motori a basse emissioni

Per le auto con motori tradizionali a basse emissioni e alcune tipologie di mild hybrid e full hybrid con un prezzo fino a 35 mila euro più Iva, è possibile richiedere un contributo di 2mila euro solo con rottamazione.

Doppia opportunità per i siciliani

Per i siciliani dunque una doppia occasione. Infatti ai bonus statali si potranno sommare quelli regionali (come precisa la deputata M5s). Ancora da capire a partire da quando. Marano infatti precisa che i dettagli della misura saranno definiti con il decreto attuativo dell’assessorato regionale ai Trasporti, così come era avvenuto lo scorso anno.

Abbiamo chiesto all’assessore Falcone quali siano i tempi previsti. “Attendiamo la pubblicazione della Finanziaria per capire cosa consente di fare la graduatoria e assumere le opportune modalità di assegnazione degli incentivi, così come già fatto l’anno scorso”, ci hanno risposto dallo staff dell’Assessore.

Prevedibile che la misura ricalcherà quanto già attuato lo scorso anno. Solo un anno fa fu previsto un ‘bonus’ regionale di 4.000 euro (sino ad esaurimento fondi) per l’acquisto di un’auto elettrica o ibrida nuova, di classe Euro 6, rottamando un veicolo che rientri nella normativa antinquinamento da Euro 0 a Euro 3.

Ma se l’anno scorso furono stanziati 150.000 euro quest’anno ci saranno a disposizione 50.000 euro in più.

Non appena il decreto attuativo sarà pubblicato in Gazzetta ufficiale, sarà disponibile la domanda per accedere all’incentivo, scaricabile dal sito web dell’assessorato regionale ai Trasporti.

I possibili risparmi per i siciliani

Ansa ha simulato i possibili risparmi per i consumatori che vogliano rinnovare il parco auto con una a basse emissioni. Alla loro simulazione aggiungiamo i 4.000 euro che spetterebbero ai siciliani. Ecco cosa ne è venuto fuori.

Tra i diesel il modello più venduto in aprile è stata la Peugeot 3008 BlueHDi 130 S&S Allure che costa 36.000 euro ed emette 104 g/km di CO2. Rientra nella fascia dei motori tradizionali a basse emissioni (61-135 g/km) e del prezzo fino a 35mila euro Iva esclusa. Quindi beneficerà di una riduzione di 2.000 euro ma solo con rottamazione.

La Fiat 500X 1.6 TD (26.400 euro e 121 g/km di CO2) e la Jeep Compass Longitude (32.900 euro e 135 g/km di CO2), che sono al secondo e terzo posto del mercato, otterranno egualmente un incentivo, sempre con rottamazione, di 2.000 euro.

Anche le ibride benzina Mhev o Hev, avranno accesso al bonus di 2.000 euro. Questo bonus sarà applicato al modello più venduto ad aprile, la Fiat Panda 1.0 FireFly 70Cv S&S Hybrid (13.850 euro, 111-109 g/km di CO2), alla Toyota Yaris Hybrid (24.950 euro, 115 g/km di CO2) e alla Lancia Ypsilon (14.000 euro, 110/112 g/km di CO2), rispettivamente seconda e terza.

Per i modelli ibridi plug-in che possono percorrere fino a 60-70 km in modalità 100% elettrica. Il bonus con rottamazione arriva a 4.000 euro. Questo lo sconto per la Jeep Compass 4xe Phev il cui listino di 45.890 euro rientra nel range del provvedimento (45mila + Iva), la Jeep Renegade 4xe Phev (38.550) e la Bmw X1 Phev (46.499).

Nuova 500 elettrica a 18.300 euro per i siciliani

I maggiori vantaggi si ottengono acquistando un modello 100% elettrico. La più venduta di aprile, la Nuova 500 Elettrica beneficia con rottamazione di un bonus totale di 5.000 euro e passa dunque da 27.300 a 22.300 euro, sempreché non intervengano nuovi programmi del Costruttore anche sul fronte dei finanziamenti. In questo caso per i siciliani si potrebbe sommare l’ulteriore bonus di 4.000 euro previsto per l’acquisto di auto elettriche. La Nuova 500 costerebbe dunque 18.300 euro.

Fiat 500 elettrica

Stesse agevolazioni per la seconda elettrica più venduta, la Smart Eq Fortwo (parte da 25.026 euro e arriverebbe a costare per un siciliano beneficiario del bonus sui 16.000 euro) e la terza, cioè la Dacia Spring EV (22.103 euro) che scende a poco più di 17mila euro, 13mila per un siciliano.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001