Inflazione, a Catania il valore più alto: +8,1% - QdS

Inflazione, a Catania il valore più alto: +8,1%

redazione

Inflazione, a Catania il valore più alto: +8,1%

mercoledì 20 Aprile 2022 - 05:00

La classifica di città e regioni italiane stilata dall’Unione nazionale consumatori a partire dai dati pubblicati dall’Istat. Ma in Sicilia i rincari sono più contenuti rispetto al resto d’Italia

PALERMO – L’Istat ha pubblicato nei giorni scorsi i dati dell’inflazione delle regioni e dei capoluoghi di regione e comuni con più di 150 mila abitanti, in base ai quali l’Unione Nazionale Consumatori ha stilato la classifica delle città e delle regioni più care d’Italia, in termini di aumento del costo della vita.

La città più cara d’Italia è Bolzano

In testa alla classifica dei capoluoghi e delle città con più di 150 mila abitanti più care, Bolzano dove l’inflazione tendenziale pari a +7,8%, pur non essendo la più alta d’Italia ma la seconda, si traduce nella maggior spesa aggiuntiva annua equivalente, in media, a 2481 euro, ma che balza alla cifra astronomica di 3501 euro per una famiglia di 4 componenti.

Al secondo posto Genova, dove il rialzo dei prezzi del 7,1% determina un incremento di spesa pari a 1723 euro per una famiglia media, 2758 euro per una di 4 persone, seguono, sul gradino più basso del podio, Padova e Verona, ex aequo, dove il +7,4% genera una spesa supplementare pari, rispettivamente, a 1869 e 2752 euro annui. Al quinto posto Perugia (+7,1%, 1693 e 2664 euro) e al sesto Bologna (+6,8%, 1917 e 2643 euro).

A Catania inflazione record

Per Catania, che ha l’inflazione record, +8,1%, si tratta di una batosta media pari, rispettivamente, a 1714 e 2317 euro.

La città più virtuosa è Cagliari, con un’inflazione del 6,2% e una spesa aggiuntiva per una famiglia tipo pari a “solo” 1338 euro, 1621 per una famiglia di 4 componenti.

Segue Catanzaro (+6,4%, 1258 e 1678 euro) e Ancona (+5,7%, 1293 e 1722 euro). Ma è Reggio Emilia ad avere i rincari minori, pari a +5,3%, con un effetto sulle tasche pari in media a 1416 euro, 1981 euro per le famiglie più numerose.

Il Trentino la regione più costosa

In testa alla classifica delle regioni più costose, con un’inflazione annua a +7,6%, il Trentino che registra a famiglia un aggravio medio pari a 2059 euro su base annua, 2950 euro per una famiglia di 4 persone.

Segue la Liguria, dove la crescita dei prezzi del 7,1% implica un’impennata del costo della vita pari, rispettivamente, a 1592 e 2627 euro, terza la Valle d’Aosta, +6,2%, con un rincaro annuo di 1576 e 2604 euro.

La Sardegna la più “risparmiosa”

La regione più risparmiosa è la Sardegna, +6,8%, pari a 1342 e 1652 euro.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001