Innovazione, dal Mise 13 milioni alla Sicilia - QdS

Innovazione, dal Mise 13 milioni alla Sicilia

Serena Giovanna Grasso

Innovazione, dal Mise 13 milioni alla Sicilia

giovedì 30 Gennaio 2020 - 00:00
Innovazione, dal Mise 13 milioni alla Sicilia

Il ministero dello Sviluppo economico cofinanzia piattaforma tecnologica per interventi di chirurgia robotica
Gli accordi finanziano progetti di ricerca e sviluppo anche in Lombardia, Liguria e Friuli Venezia Giulia

PALERMO – Dal Mise quasi 13 milioni di euro alla Sicilia a sostegno dell’innovazione. L’iniziativa si colloca all’interno degli accordi recentemente autorizzati dal Stefano Patuanelli, ministro dello Sviluppo economico, che finanziano progetti di ricerca e sviluppo oltre che nella nostra regione anche in Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Liguria.

Nel dettaglio, il Mise ha firmato con le Regioni i decreti che autorizzano gli accordi per l’innovazione, compartecipando la spesa necessaria a sostenere gli interventi per un ammontare complessivamente pari a 23 milioni di euro (ovvero il 35% dei 66 milioni di euro necessari a completare i progetti). L’obiettivo è quello di favorire la competitività del territorio e salvaguardare l’occupazione attraverso gli investimenti delle imprese in progetti di ricerca e sviluppo di notevole impatto tecnologico.

Metà degli interventi finanziati si colloca in Lombardia (tre su sei), mentre è pari a quota uno gli interventi finanziati nelle altre tre regioni oggetto degli investimenti. Per quel che riguarda le risorse, invece, l’Isola assorbe oltre la metà dei 23 milioni messi a disposizione dal Mise (esattamente il 56,5%).

Proprio nella nostra regione, l’intervento oggetto di accordo consiste nella realizzazione di una piattaforma di tecnologie innovative per i trattamenti mini-invasivi in radioterapia e chirurgia robotica mini-invasiva, presentato dall’Istituto di ricerca biomedica e clinica G.Giglio di Cefalù. I costi complessivi del progetto ammontano a circa 27,61 milioni di euro, di cui 12,7 finanziati dal Mise.

L’accordo che vede protagonista la Liguria consiste nell’applicazione della tecnologia pirolitica allo smaltimento di pneumatici, da realizzare a La Spezia. I costi complessivi del progetto ammontano a circa 7,71 milioni di euro, di cui 3,47 finanziati dal Mise. In Friuli Venezia Giulia, i 2,6 milioni di euro finanziati dal Mise andranno a sostenere interventi finalizzati all’innovazione nei processi di fabbricazione di navi complesse e ad alto valore aggiunto presentato da Fincantieri spa, da realizzare nei siti produttivi di Monfalcone e Trieste (in questo caso, il valore complessivo del progetto ammonta a 11,5 milioni di euro).

Il primo dei tre accordi firmati con la regione Lombardia è finalizzato allo sviluppo di una piattaforma digitale integrata e innovativa articolata in una profonda verticalizzazione di tutte le aree di business dell’azienda presentato da De Agostini Publishing Italia spa, da realizzare nell’unità produttiva di Milano. I costi complessivi di questo progetto ammontano a circa 6,37 milioni di euro, di cui 1,4 finanziati dal Mise.

Il secondo accordo è finalizzato alla realizzazione di un innovativo impianto di fotoincisione laser ad alte prestazioni e a basso impatto ambientale nell’ambito della produzione di imballaggi, da realizzare nello stabilimento di Inverigo (Co). I costi complessivi del progetto ammontano a circa 5,53 milioni di euro, di cui 1,27 finanziati dal Mise.

Infine, il terzo intervento è teso allo sviluppo di un sistema di tracciabilità dei prodotti della filiera alimentare e vinicola dalle coltivazioni fino al consumatore finale, mutuato dalle tecnologie di tracciabilità già in uso nel settore farmaceutico, da realizzare nello stabilimento di Travagliato (Bs). In questo caso, i costi complessivi del progetto ammontano a circa 6,96 milioni di euro, di cui 1,6 finanziati dal Mise.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684