La sicurezza stradale in primo piano, la sensibilizzazione inizia dalle scuole - QdS

La sicurezza stradale in primo piano, la sensibilizzazione inizia dalle scuole

redazione

La sicurezza stradale in primo piano, la sensibilizzazione inizia dalle scuole

giovedì 30 Maggio 2019 - 00:05
La sicurezza stradale in primo piano, la sensibilizzazione inizia dalle scuole

La salvaguardia del bene comune come tassello fondamentale per costruire la società del futuro. Iniziativa del Comune di Regalbuto realizzata in collaborazione con la Polizia stradale

REGALBUTO (EN) – La sicurezza stradale e il rispetto delle regole attraverso gli occhi dei ragazzi sono al centro dell’iniziativa di educazione stradale “Vigile per un giorno”, inserita all’interno del progetto di educazione alla cittadinanza proposto dall’Amministrazione del sindaco Francesco Bivona per l’anno scolastico 2018/2019.

L’iniziativa ha coinvolto gli alunni dell’Istituto comprensivo Ingrassia” di Regalbuto, con il supporto delle insegnanti Angelica Scillato e Daniela Scriffignano e della Sezione Polizia stradale di Enna diretta dal Giovanni Martino e dalla sua squadra (vice ispettore Maurizio Rizza, vice ispettore Giovanni Mentastro, assistente capo Francesco La Greca, assistente capo Giancarlo Scandaliato, assistente Barbara Restivo).

L’iniziativa si è svolta in due giornate: la prima ha visto gli alunni impegnati nella fase teorica sul Codice della strada, con l’attenzione rivolta sul tema della prevenzione; la seconda giornata si è articolata nell’applicazione di quanto appreso in aula, con l’uscita sul territorio e l’applicazione di “Multe morali” al fine di sensibilizzare anche gli adulti e far cogliere l’importanza delle leggi sulla regolamentazione della vita di tutti i giorni, incentivando il senso civico.

“L’educazione stradale nelle scuole – ha detto il vice sindaco con delega alla Pubblica istruzione Concetta Giaggeri – costituisce innegabilmente un importante elemento di formazione dei ragazzi, non solo per quanto riguarda la sicurezza in strada, propria e altrui, ma anche per la loro crescita sociale. Credo che progetti di questo tipo che cercano di sensibilizzare sul Codice della strada, unito al coinvolgimento diretto dei ragazzi, rendendoli protagonisti, sia un’ottima strada da perseguire per la tutela e la salvaguardia del bene comune come un tassello importante per costruire tutti insieme una società più responsabile”.

“Il mancato senso civico – ha sottolineato il sindaco Francesco Bivona – ha un costo importante nei bilanci comunali, che i cittadini pagano in termini di peggioramento della qualità della vita. Riuscire a formare cittadini migliori è una delle mission più importanti di Ente locale e in questi anni abbiamo speso molte energie per progetti che abbiamo come scopo una comunità migliore da lasciare alle future generazioni”.

“Grazie alla Polizia di Stato – ha concluso il primo cittadino – questo progetto ha raggiunto l’obiettivo sperato, coinvolgendo a fondo i ragazzi delle scuole e lanciando un messaggio chiaro sul rispetto delle regole anche tramite formazione e prevenzione”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684