Disabili, legge 104 e acquisto auto nuova o usata, le agevolazioni - QdS

Disabili, legge 104 e acquisto auto nuova o usata, le agevolazioni

web-mp

Disabili, legge 104 e acquisto auto nuova o usata, le agevolazioni

web-mp |
lunedì 06 Dicembre 2021 - 09:03

Con la legge 104, benefici per le famiglie con persone disabili che vogliono comprare un auto, nuova o usata, ecco quali sono e come richiederli

Benefici per le famiglie con persone disabili che vogliono comprare un auto, nuova o usata. In particolare, le agevolazioni riguardano gli adattamenti che servono per rendere l’auto utilizzabile per trasportare la persona con disabilità.

Legge 104, le agevolazioni per l’acquisto dell’auto, i beneficiari

Per usufruire dei benefici per chi ha in famiglia una persona disabile, In Italia, esiste la “legge 104“. In questo caso, per l’acquisto di una vettura ne hanno diritto tutti i soggetti disabili con grave handicap e limitazione permanente della capacità di deambulazione. E ancora, coloro con ridotte o impedite capacità motorie, i non vedenti, i sordi, i disabili con handicap psichico o mentale, titolari di indennità accompagnamento.

Quali sono le agevolazioni delle legge 104 per l’acquisto di un veicolo

E’ opportuno ricordare che possono godere dei benefici della “legge 104” anche i familiari del disabile ma solo se il disabile sia “fiscalmente a carico” e abbia un reddito annuo inferiore a 2.840,51 euro. Quindi, per l’acquisto di un auto, nuova o usata, con le agevolazioni deve essere usata in via esclusiva, o prevalente, da o per la persona con disabilità.

Le agevolazioni con legge 104 sono unicamente fiscali. Quando si compra l’auto si può usufruire di detrazione Irpef del 19%, Iva al 4%, esenzione dal pagamento del bollo ed esenzione dall’Imposta di Trascrizione (per il passaggio di proprietà).

Come ottenere le agevolazioni

Per ottenere la detrazione del 19% sul costo del veicolo acquistato, si deve inserire nella dichiarazione dei redditi, l’importo speso e il massimo detraibile è 18.075,99 euro. La detrazione può essere sfruttata ogni quattro anni, a meno che il mezzo non sia demolito o rubato. La detrazione può essere sfruttata nel momento della spesa o anche in 4 quote annuali. Si ricorda che anche le spese per riparazioni straordinarie, entro i primi 4 anni, sono detraibili ma con limite a quota 18.075,99 euro. I disabili con gravi deficit motori, possono detrarre anche i costi per le modifiche all’auto.

Attenzione all’Iva, riduzioni per gli allestimenti speciali

Agevolazione dell’iva per gli allestimenti auto. Per questi importi, INFATTI, vale l’agevolazione IVA al 4% (e non al 22%). La legge 104 permette il pagamento dell’IVA al 4% nel caso in cui si acquisti un’auto nuova o usata (da un concessionario) ma anche se si fanno riparazioni o adattamenti.

Attenzione all’Iva. Per applicare l’IVA ridotta, infatti, l’auto deve avere cilindrata massima 2.000 cm³ (benzina) o 2.800 cm³ (diesel). Il veicolo può avere massimo 9 posti incluso il conducente e non può essere rivenduto prima di 2 anni dall’acquisto.

Entro quando si possono usufruire delle agevolazioni dal momento dell’acquisto dell’auto?

E’ possibile usufruire delle agevolazioni nella legge 104 entro quattro anni dalla data d’acquisto dell’auto. Si può prendere un’altra auto nuova prima dei quattro anni e fruire dei vantaggi della legge 104, ma vanno rispettate delle condizioni. Ecco quali sono:

  • devono essere trascorsi almeno 2 anni dall’acquisto della vettura. Poi si fruisce di nuovo delle agevolazioni se viene cancellata l’auto dal PRA, per demolizione e non per esportazione. Oppure in caso di furto, con regolare denuncia dell’auto comprata con legge 104
  • Nel caso del passaggio di proprietà con auto in legge 104 usata, è esente dall’imposta di trascrizione, ma non in tutti i casi escludendo quelli di non vedenti e sordi

Per richiedere le agevolazioni dalla legge 104, occorre avere il modello 730 compilato secondo le regole dell’Agenzia Entrate. Presso l’Agenzia si richiede anche esenzione del bollo auto. Mentre al PRA quella dell’Imposta di trascrizione.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684