Mare, libri tattili ed ecologici per ricordare Sebastiano Tusa - QdS

Mare, libri tattili ed ecologici per ricordare Sebastiano Tusa

redazione

Mare, libri tattili ed ecologici per ricordare Sebastiano Tusa

venerdì 04 Ottobre 2019 - 00:00
Mare, libri tattili ed ecologici  per ricordare Sebastiano Tusa

Ospite del Museo d’Arte moderna e contemporanea di Palermo la prima mostra per far scoprire l'universo marino ai non vedenti. I volumi realizzati dai bambini dello Zen

PALERMO – È stata inaugurata nei giorni scorsi e sarà visitabile fino al 10 ottobre prossimo, nei locali del Museo regionale d’Arte moderna e contemporanea, la mostra “Sebastiano Tusa, le radici profonde nel Mare”, organizzata nell’ambito di “Mare fest – Vietato non toccare”, la rassegna dedicata ai bambini vedenti, ipovedenti e non vedenti, intitolata alla memoria dell’ex assessore regionale e promossa dal “Villaggio Letterario”.

È la prima esposizione di libri tattili ecologici dedicati al mare visto con il tatto. I libri sono stati realizzati dai bambini dell’Istituto comprensivo Leonardo Sciascia del quartiere Zen e dai bambini utenti dell’Istituto Ciechi Florio e Salamone di Palermo, provenienti dall’Istituto Abba Alighieri, dall’Istituti Carducci, dall’Istituto Buonarroti, durante i laboratori di Mare Fest, insieme alla prima mostra di Opere d’arte Vietato Non Toccare degli scultori Gianni Lo Verso e Giacomo Rizzo.

Hanno aperto le porte alle oltre cento persone tra bambini, genitori, insegnanti e ospiti del Museo regionale di Palermo, il direttore Luigi Biondo e la storica dell’arte Rosaria Raffaele Addamo e hanno accompagnato i bambini nel tocco delle opere d’arte.

Un’aria di festa per tutti ma soprattutto per i bambini che hanno ricevuto la coppa azzurra di Mare Fest in ricordo di Sebastiano Tusa proprio dagli insegnanti dei laboratori, tra cui il figlio del professore Andrea Tusa, il regista Alberto Castiglione, la biologa marina Oriella Notaro, l’artigiano Pasquale Palermo.

“Sto pensando – ha sottolineato il presidente di Villaggio letterario ‘Mare Fest-Vietato non toccare’, Anna Russolillo – a un volume tattile da far stampare dalla Stamperia Braille di Catania guidata da Gaetano Mininicleri, da dedicare alla memoria di Tusa. Mi piacerebbe se il volume potesse avere la prefazione della Soprintendente del Mare Valeria Li Vigni, di autori vari, con una sezione in nero-braille curato dai tiflologi Nando Sutera e Maria Concetta Cusimano e con accanto la sezione tattile curata dall’artista Monica Saladino”.

Lo scultore Giacomo Rizzo ha donato al Villaggio Letterario una scultura di terracotta intitolata “Quale è la tua natura”: “Come artista del Museo Riso – ha detto Rizzo – ho trovato interessante l’idea di accostare l’arte contemporanea con i non vedenti. Apparentemente i due mondi sembrano diversi e lontani, ma non è così. Dalla mia natura di scultore comprendo quanto sia importante analizzare e osservare il mondo con il tatto”.

“Un importante progetto di inclusione dedicato al mare – ha affermato la storica dell’arte Rosaria Raffaele Addamo – i cui eccellenti risultati sono il frutto di una straordinaria sinergia tra le persone e le istituzioni coinvolte, pubbliche e private”.

“Mare fest-Vietato non toccare” è una rassegna pluridisciplinare, di integrazione sociale e scolastica, di inclusione sociale inversa, di cultura del mare, di diritto alla lettura e all’accessibilità ai beni museali, ideato e progettato dall’architetto Anna Russolillo che lo ha anche coordinato insieme al tiflologo Nando Sutera, all’architetto Alessandra De Caro e alla divulgatrice scientifica Licia Corsale Partner dell’evento We go travel, Associazione Paideia, Hups, Diving La Perla Nera di Ustica, Italo Palermo, SaracenSands Hotel e Congress Centre di Palermo

L’iniziativa ha il patrocinio della Regione Siciliana, la collaborazione della Soprintendenza del Mare, del Museo regionale d’Arte moderna e contemporanea di Palermo, della Città di Palermo, dell’istituto Cs. Leonardo Sciascia, dell’istituto dei Ciechi Florio e Salamone, della Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti, della Stamperia Braille di Catania, della Biblioteca Nazionale dei ciechi “Regina Margherita”, della Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684