Licata, biblioteca Luigi Vitali: il Comune interviene su criticità - QdS

Licata, biblioteca Luigi Vitali: il Comune interviene su criticità

redazione

Licata, biblioteca Luigi Vitali: il Comune interviene su criticità

giovedì 16 Dicembre 2021 - 00:10

Il sindaco Giuseppe Galanti ha fatto chiarezza in merito alle problematiche della struttura rilevate dagli utenti. “Stiamo continuando ad operare per valorizzare tutto il patrimonio culturale

LICATA (AG) – Il sindaco Giuseppe Galanti e l’assessore alla Cultura, Violetta Callea, hanno diffuso nei giorni scorsi una nota in merito ad alcune criticità rilevate dagli utenti della Biblioteca comunale Luigi Vitali.

“In relazione ad alcune notizie riferite in ordine allo stato in cui si trova la Biblioteca Comunale, – hanno dichiarato il primo cittadino e la rappresentante della Giunta comunale – rassicuriamo i cittadini che questa Amministrazione, nel supremo interesse della collettività, della cultura e dell’educazione delle giovani generazioni, sta continuando a operare per la valorizzazione di tutto il patrimonio di interesse culturale di cui dispone”.

“A riguardo della Biblioteca e del Fondo Antico – hanno aggiunto – cosciente dei ben noti limiti dei contenitori che li ospitano, l’Amministrazione si è già attivata per programmare il loro trasferimento nei più adeguati locali del complesso del Carmine. Nelle more di ciò, continua il percorso finalizzato a rendere la Biblioteca Comunale Luigi Vitali un luogo sempre più centrale e strategico per la Comunità, attraverso l’attivazione di specifiche azioni di coinvolgimento. Non è un caso che proprio sabato 18 p.v. vi sarà un incontro sulla Seconda guerra mondiale e ne è in programma un altro, sulla figura di Salvatore Quasimodo”.

L’Esecutivo ha voluto anche sottolineare come nell’ultimo anno, i rappresentanti del Governo locale si siano mossi per incrementare il fondo librario di oltre 1.500 volumi e che a seguito degli adempimenti connessi si è visto costretto a riorganizzare gli spazi interni e l’attuale collocazione dei volumi.

“Tanto si è voluto precisare – hanno concluso Galanti e Callea – per evitare che possa passare un messaggio distorto, che non fa altro che denigrare l’operato altrui e danneggiare quei valori che devono sempre ed in ogni caso essere tutelati”.

Diritti dell’infanzia
Via a candidature per nomina Garante

LICATA – Sono aperti i termini per la presentazione delle candidature per la nomina del Garante dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Le candidature e la relativa documentazione dovranno pervenire entro le ore 13,00 di giorno 30 dicembre 2021. A renderlo noto è il sindaco Giuseppe Galanti.

Il Garante per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è nominato dal Sindaco e viene individuato fra le persone residenti nel Comune di Licata, di comprovata competenza e professionalità e con esperienza almeno decennale nel campo delle problematiche concernenti l’età evolutiva, quelle familiari e quelle educative. Resta in carica quattro anni e l’incarico è rinnovabile una sola volta.

Le candidature, redatte in carta semplice, dovranno essere indirizzate al Comune di Licata, settore Servizi Sociali, corredate dal curriculum vitae dettagliato, dalla copia di un documento di identità in corso di validità, dalla dichiarazione resa in forma di autocertificazione, ai sensi dell’ art.2 del D.P.R. 445/2000 attestante l’inesistenza delle specifiche cause ostative alla carica di Garante e inviata all’indirizzo: protocollo@cert.comune.licata.ag.it.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684