Licata un polo di riferimento dedicato ai tumori peritoneali - QdS

Licata un polo di riferimento dedicato ai tumori peritoneali

redazione

Licata un polo di riferimento dedicato ai tumori peritoneali

sabato 26 Febbraio 2022 - 08:57

All’interno dell'ospedale San Giacomo D’Altopasso sarà attivato un ambulatorio gestito in collaborazione con il Policlinico di Messina, da anni un’eccellenza nel trattamento di questa patologia

LICATA (AG) – Sono stati presentati nei giorni scorsi, nel corso di un incontro scientifico che ha coinvolto anche gli organi di stampa, i contenuti di un’importante convenzione tra l’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento e il Policlinico Gaetano Martino di Messina. L’obiettivo dell’accordo è migliorare le tecniche finalizzate al trattamento dei tumori peritoneali.

Grazie alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa fra i due Enti sarà attivo a breve, all’interno del presidio ospedaliero San Giacomo D’Altopasso di Licata, un ambulatorio al cui interno l’utenza della provincia di Agrigento e dei territori limitrofi potrà prenotare consulenze e visite specialistiche che saranno gestite da Antonio Macrì, direttore dell’Unità operativa complessa di Chirurgia generale del Martino, e dalla sue equipe.

Attraverso questa importante collaborazione, dunque, per molti utenti del bacino occidentale della Sicilia non sarà più necessario spostarsi e raggiungere il Policlinico di Messina – vera eccellenza siciliana nel campo del trattamento delle lesioni neoplastiche ai danni del peritoneo – per accedere ai percorsi di diagnosi e cura di questo genere di patologia. A Licata, oltre alle visite e ai consulti, saranno eseguite anche le sedute operatorie meno complesse, quelle che non richiedono il trasferimento a Messina per la chirurgia dei tumori sviluppatisi direttamente nel peritoneo o come conseguenza di metastasi di lesioni a carico dello stomaco, dell’ovaio o del colon.

“L’attivazione di questa nuova specialità – ha affermato il commissario dell’Asp agrigentina, Mario Zappia – potenzia la gamma delle prestazioni erogate del presidio ospedaliero di Licata ampliando la quantità e la qualità dei servizi offerti a tutta la popolazione centro-occidentale della Sicilia”.

“Il San Giacomo D’Altopasso – ha concluso Zappia – si candida in questo modo a divenire un importante polo di riferimento nella chirurgia oncologica peritoneale e ad acquisire una certa connotazione che, come già successo a Ribera per il trattamento delle malattie infettive, potrà caratterizzare il presidio di Licata specie quando la crisi epidemiologica sarà giunta al termine”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684