Mare cristallino e percorso enogastronomico tra le isole della Croazia. Spalato Patrimonio dell’Unesco - QdS

Mare cristallino e percorso enogastronomico tra le isole della Croazia. Spalato Patrimonio dell’Unesco

Nicoletta Fontana

Mare cristallino e percorso enogastronomico tra le isole della Croazia. Spalato Patrimonio dell’Unesco

martedì 09 Luglio 2019 - 04:38
Mare cristallino e percorso enogastronomico tra le isole della Croazia. Spalato Patrimonio dell’Unesco

Scoprire i vini e la cucina locale tra bellezze ambientali, siti archeologici Patrimonio Unesco e spiagge indimenticabili

Immaginate un luogo in cui farsi cullare dal mare, rilassarsi all’ombra di verdi pinete che degradano in acque color smeraldo, circondati da un entroterra autentico e selvaggio: se riuscite a farlo, siete in Croazia!

L’atterraggio è a Spalato, la seconda città più importante del Paese, il cui centro storico coincide con il Palazzo di Diocelziano, protetto dall’Unesco e oggi reso ancora più famoso per essere stato set di alcune riprese della popolare serie tv “Il Trono di Spade”.

Hvar vista dall’Hotel Adriana

A parte le sue bellezze storiche e i numerosi siti archeologici di epoca romana, greca e bizantina, Spalato è il punto di partenza per i traghetti che si dirigono alle isole.

Prima di salpare alla loro scoperta è necessario fare un salto a Trogir, una piccola isoletta collegata alla terraferma da un vecchio ponte, un isolotto gioiello racchiuso tra le sue mura medievali, altro sito Patrimonio dell’Unesco. Una Venezia in miniatura che affascina il visitatore anche per la vivacità che si avverte passeggiando tra i viottoli in pietra bianca.

Poco più di un’ora di navigazione e si giunge a Lesina (Hvar). L’isola attrae da sempre giovani rampanti, perché animata da una vivacissima vita notturna. La movida si svolge intorno alla sua piazza principale, vicino al porto, tra un pullulare di boutique, bar, ristoranti e discoteche. Nel tardo pomeriggio è piacevole bere un drink sul terrazzo dell’Hotel Adriana, un design hotel affacciato sul porto.

È consigliato restare in attesa che il sole tramonti per godersi lo spettacolo sulla baia e, per la cena, prenotare al vicino Gariful, ristorante d’eccellenza dove assaporare le più buone aragoste della zona, esaltate dai migliori champagne di Francia.

A pochi chilometri dal centro c’è Jelsa, un piccolo villaggio in cui si trova la cantina Vina Tomic, che rappresenta un’ottima occasione per conoscere i migliori vini locali, tra cui il premiatissimo Opolo Nobile. La degustazione avviene in una parte sotterranea della cantina, tra bellissime volte rivestite in pietra in cui è anche possibile cenare a lume di candela.

Anche l’entroterra dell’isola regala forti emozioni: il paesaggio collinare si alterna tra coltivazioni di ulivi, viti e lavanda, in un percorso che appassiona anche audaci bikers lovers. Da non perdere una sosta a Dol, dove si trova una tipica trattoria a conduzione familiare: la Konoba Kokot. Tra le verdi colline, circondati da un intenso profumo di gelsomino e suoni di cicale, si può assaporare la più autentica “Peka” di tutta la Croazia: un piatto tipico della tradizione dalmata, composto da verdure e agnello o pesce cotti nella brace del caminetto.

E le spiagge? Chi è alla ricerca di un piccolo angolo di paradiso può recarsi a soli tre chilometri a Est della città di Hvar. Raggiungibile in barca o a piedi lungo il viale del mare da Pokonji Dol, la baia Mekićevica si compone due spiagge sabbiose e una di ciottoli e roccia. L’acqua è pulitissima e di un intenso turchese.

Serve poi solo un’ora di traghetto per sbarcare a Brač, l’isola delle cave di pietra bianca con cui è stato costruito anche il Palazzo di Diocleziano. Il bianco candido delle sue case regala da subito pace e tranquillità.

L’attrazione principale di Brač è Zlatni Rat o Corno d’oro, una spiaggia di ciottoli a forma di corno che si allunga sul mare per trecento metri e varia di grandezza a seconda delle maree, considerata una tra le dieci più belle spiagge al mondo.

Il Corno d’oro – Fonte Cntb, foto I. Biocina

Il piccolo paese di Bol è delizioso e tipici ristorantini si affacciano sulle trasparenti acque della baia. Alla sera suggeriamo di prenotare da Pusa: mangerete “pied dans l’eau”, assaporando un delicato menù a base di pesce appena pescato.

L’isola è famosa anche per l’ottimo olio di oliva e il consiglio è di concedersi del tempo per andare a Škrip, un piccolissimo borgo in pietra con il Museo dell’olio in un antico frantoio. Tra tavolacci di legno e finestrelle in pietra che si affacciano sulla campagna, è possibile degustare ottimi paté d’olive, formaggi di capra accompagnati da marmellate fatte in casa e il famoso prosciutto crudo tagliato al coltello. L’atmosfera è magica e il luogo incantevole.

Una sosta gastronomica imperdibile prima di raggiungere Stari Grad, in attesa di imbarcarvi sul traghetto per tornare a Spalato.


Info utili

http://www.dalmatia.hr/hr
www.croazia.hr

Spalato: hotel e ristoranti

Radissons Blue Resort &Spa
www.radissonblu.com
Cinque stelle con vista aperta sulle cristalline acque del Mar Adriatico. Spiaggia privata, ottima la Spa, camere spaziose con vista strepitosa.

Hotel Cornaro
Un ottimo design hotel 4 stelle in centro città.
Ristorante
www.cornarohotel.com

Konoba Varos
Vera cucina tradizionale dalmata. Specialità di carne e pesce
www.konobavaros.com

Isola di Hvar: hotel e ristoranti

Hotel AdrianaBoutique Hotel, bellissima la vista, il design, la piscina e la
Spa
www.suncanihvar.com


Hotel Croatia
Immerso in un giardino che degrada sul mare. Ottima la posizione, spiaggia privata, ristorante eccellente.
www.croatiahvar.hr


Gariful
Ristorante top dell’isola, eccellenza del gusto, ricca cantina vini e sigari per gli ospiti.
www.hvar-gariful.hr/menu.hr

Grande Luna
Tipico ristorante sulle terrazze del centro. Cucina tradizionale dalmatawww.grandeluna.hr/

Isola di Brač


Hotel Blueson & Resort Elaphusa
Ottima posizione su spiaggia privata, eccellente la Spa e il ristorante.
www.hotelelaphusabrac.com

Ristorante a Donji Humac


Konoba Kopacina
Cucina tradizionale con vista sulla campagna. Eccellente.
www.konoba-kopacina.com

Ristorante a Bol

Konoba Pusa
Sulla baia di Bol nella zona pedonale. Ottima posizione, specialità cucina di pesce e carne.
www.konoba-pusa-bol.business.site/


Museo dell’Olio – Muzeja Uja a Škrip
Atmosfera unica in un piccolo borgo tra le campagne. Menu e accoglienza eccellente.
www.muzejuja.com

Trogir

Ristorante Calebotta
Ottima cantina vini, eccellente il menu e il servizio. Ristorante accogliente e di tendenza.
www.calebotta.com

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684