Marsala verso il nuovo Pudm, confronto Comune-operatori - QdS

Marsala verso il nuovo Pudm, confronto Comune-operatori

Vincenza Grimaudo

Marsala verso il nuovo Pudm, confronto Comune-operatori

venerdì 09 Luglio 2021 - 00:00

Piano di utilizzo del demanio marittimo discusso con titolari e gestori dei lidi balneari. Il vicesindaco Ruggieri: “Abbiamo assicurato che terremo in debita considerazione tutte le loro segnalazioni”

MARSALA (TP) – L’organizzazione degli spazi a mare e della sua viabilità. A Marsala il Comune sta affrontando queste priorità con una serie di provvedimenti, alcuni programmatori e altri invece già attuati, per arrivare a migliorare l’efficienza della cosiddetta “economia del mare”.

Dal Pudm, Piano di utilizzo del demanio marittimo, passando ad un miglioramento della circolazione stradale nei pressi delle aree costiere: queste le primissime attività che si stanno mettendo a punto. Certamente l’aspetto più importante riguarda il demanio marittimo da cui davvero dipende un’importante fetta dell’economia locale. Di questo ne è consapevole l’Amministrazione comunale che ha deciso per questo di discutere dello strumento con i titolari e i gestori dei lidi balneari che insistono nel territorio marsalese.

“In vista della riapprovazione del Pudm – sottolinea il vicesindaco Paolo Ruggieri, titolare anche della delega alla Pianificazione e gestione del territorio – abbiamo inteso ascoltare, come amministrazione, gli operatori della balneazione. Dopo l’illustrazione del percorso tecnico di questo strumento di salvaguardia ambientale da parte dell’ingegnere Pier Benedetto Mezzapelle, dirigente del Settore pianificazione territoriale del Comune, abbiamo anche recepito le prime indicazioni a caldo che, nel prosieguo, inseriremo all’interno del piano”.

“In particolare – continua il vicesindaco – i gestori dei lidi balneari, oltre che ringraziarci per questo incontro, ci hanno segnalato le problematiche più serie cui dover far fronte e fra queste lo spiaggiamento della posidonia, ormai frequentissimo lungo tutto il litorale dei due versanti nord e sud, l’erosione della costa, l’evolversi dello stato delle dune e le grandi difficoltà con cui devono convivere quotidianamente per mantenere lo stato dei luoghi. Da parte nostra abbiamo assicurato che terremo in debita considerazione le loro segnalazioni”.

Il confronto è stato allargato anche all’assessore al Turismo, Oreste Alagna, ai presidenti di commissione di palazzo VII Aprile Andrea Marino e Gabriele Di Pietra, ai vertici del settore Pianificazione e gestione del territorio-grandi opere nonché una serie di operatori della balneazione. A loro preliminarmente è stato portato a conoscenza il percorso che occorre fare per pervenire alla riapprovazione del Pudm alla luce di alcuni aggiornamenti normativi intervenuti negli ultimi anni. Lo strumento urbanistico dovrà prima essere adottato dalla giunta, quindi essere trasmesso alla Regione e dopo le osservazioni della comunità marsalese sarà portato alla definitiva approvazione da parte del consiglio comunale.

“Si è trattato di un incontro positivo – aggiunge l’assessore Alagna -. Abbiamo avviato un percorso di collaborazione che proseguirà nei prossimi mesi e che sarà certamente utile per implementare lo sviluppo turistico del nostro territorio legato all’utilizzazione delle nostre spiagge”.

Nel frattempo si è pensato anche a migliorare la viabilità nelle zone costiere ed in particolare nel viale Signorino dove è stato introdotto il limite massimo di velocità di 20 chilometri orari su disposizione di un’ordinanza a firma del comandante della Polizia municipale, Vincenzo Menfi. Il limite di velocità su questa strada di collegamento tra la Sp 84 e uno dei lidi balneari più frequentati, sia dalla comunità locale che dai turisti, secondo quanto indicato nel provvedimento si rende necessario a tutela della pubblica incolumità e della sicurezza della circolazione stradale e, anche, per evitare che durante le ore serali, talvolta gruppi di centauri irrompano sull’arteria viaria a velocità elevata con i rischi che ne conseguono.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x