Maxi rissa a Licata per un fidanzamento "sgradito" - QdS

I fidanzatini e l’unione “sgradita” fanno scoppiare la maxi-rissa: 5 denunciati

webms

I fidanzatini e l’unione “sgradita” fanno scoppiare la maxi-rissa: 5 denunciati

Redazione  |
sabato 18 Marzo 2023

La storia d'amore tra due 15enni di Licata scatena l'ira delle famiglie.

Una giovane coppia non gradita alle famiglie sarebbe all’origine della maxi rissa scoppiata a Licata, che ha portato al ferimento di quattro persone.

Sono scattate ben 5 denunce per il caso.

Maxi rissa a Licata per un fidanzamento “sgradito”

La dinamica dei fatti rimane da confermare ed è attualmente al vaglio degli inquirenti. Secondo una prima ricostruzione, la rissa avrebbe coinvolto le famiglie di due ragazzini, una coppia di giovani licatesi. Pare che l’unione tra i ragazzi – di appena 15 anni – non fosse particolarmente gradita alle famiglie.

Questo elemento sarebbe stato all’origine della lite degenerata. In seguito alla “resa dei conti” tra le due famiglie sono rimaste ferite 4 persone, finite al Pronto Soccorso dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso con traumi e lesioni varie (fortunatamente lievi e guaribili in pochi giorni). In seguito alla segnalazione di quanto accaduto, le forze dell’ordine hanno denunciato alla Procura di Agrigento cinque persone – tre uomini e due donne – per i reati di rissa, lesioni e minacce.

Una storia abbastanza simile a quella registrata, lo scorso novembre, a Biancavilla (in provincia di Catania). Una rissa originata dall’unione non approvata tra due giovani di nazionalità diversa, conclusasi con denunce e provvedimenti Daspo Willy.

Immagine di repertorio

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001