Mercato immobiliare, a Catania crollano compravendite e prezzi - QdS

Mercato immobiliare, a Catania crollano compravendite e prezzi

redazione

Mercato immobiliare, a Catania crollano compravendite e prezzi

mercoledì 22 Luglio 2020 - 18:16
Mercato immobiliare, a Catania crollano compravendite e prezzi

Impietosa fotografia dell'Osservatorio di Nomisma sui primi mesi del 2020. Nel primo trimestre, complice il lockdown, solo 600 transazioni, il minimo degli ultimi quattro anni. Resistono solo gli immobili nelle zone di pregio

CATANIA – “L’azzeramento della velocità di assorbimento e una dinamica delle compravendite percepita come molto debole dagli operatori sono le principali ragioni dell’arretramento del mercato immobiliare catanese”. E’ quanto emerge dall’analisi del 2° Osservatorio Immobiliare 2020 di Nomisma. L’andamento delle compravendite, calate nel primo trimestre 2020 del -14,5% su base tendenziale, ha risentito del lockdown di marzo. Le transazioni del primo trimestre sono scese a poco più di 600, che è il minimo degli ultimi quattro anni.
All’interno del comparto residenziale i prezzi medi di compravendita delle abitazioni usate hanno fatto registrare un andamento di segno negativo (-0,6% la variazione semestrale, -1,5% la variazione annuale). L’arretramento non ha però riguardato le zone di pregio dove i valori sono aumentati del +1,1% sul semestre precedente e del 2,3% su base tendenziale. I canoni invece hanno fatto registrare variazioni negative in tutte le zone della città, anche se il calo dei valori è stato in generale meno accentuato (-0,6% la variazione semestrale).

Al momento il lockdown e le sue ricadute non sembrano essere la causa principale del trend negativo dei canoni. Se prima della pandemia per vendere un immobile erano necessari in media 7 mesi, il lockdown ha provocato un allungamento di tempi di 3,3 mesi. Stessa considerazione per la locazione dove si è passati dai 3 mesi pre lockdown a 5,5 mesi.

Analizzando l’ambito non residenziale l’attuale congiuntura ha evidenziato un calo dei prezzi di uffici contenuto (-0,5% rispetto al semestre precedente) distribuito in maniera uniforme nelle varie zone della città. Dinamiche simili anche per quanto riguarda i canoni che sono in calo di quasi un punto percentuale in tutte le aree della città ad eccezione della periferia (-0,1%). Anche nel settore direzionale il lockdown ha determinato l’allungarsi dei tempi medi di vendita di circa 4 mesi. La pandemia ha aggravato una situazione già in partenza caratterizzata da tempi mediamente lunghi nell’ordine dei 10 mesi. Anche i tempi medi per le pratiche di locazione si sono a loro volta allungati di 3,6 mesi rispetto ai 5,2 del secondo semestre 2019.

Considerando il comparto dei negozi la variazione semestrale dei prezzi è stata negativa (-0,3%) ma di intensità contenuta, più elevata la contrazione dei canoni (in media -1,2% sul semestre). Il periodo di chiusura ha allungato di 4,1 mesi i tempi medi di vendita per i negozi e di 3,9 mesi quelli delle locazioni rispetto al secondo semestre del 2019.

Previsioni
In ambito residenziale gli operatori prevedono un ribasso generalizzato dei prezzi delle abitazioni, calo che potrebbe comunque mantenersi su livelli contenuti. Situazione simile anche per i canoni, annunciati in calo per un’offerta superiore alla domanda. Rispetto al non residenziale gli operatori prevedono per i prossimi mesi un calo dei prezzi e dei canoni di uffici e negozio, perché gli effetti della crisi economica innescata dalla pandemia si spiegheranno con maggiore forza sul sistema economico locale.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684