Scappano da centro di accoglienza, rintracciata famiglia di migranti - QdS

Scappano da centro di accoglienza, rintracciata famiglia di migranti

Web-al

Scappano da centro di accoglienza, rintracciata famiglia di migranti

Web-al |
mercoledì 09 Febbraio 2022 - 15:52

Quasi 2.800 persone controllate, nove indagati, 42 treni presenziati, 14 veicoli ispezionati e 314 pattuglie impegnate nei servizi di vigilanza in stazione, a bordo treno e lungo la linea ferroviaria. E’ il bilancio delle principali attività di controllo svolte dal 31 gennaio al 6 febbraio dalla Polizia ferroviaria in tutta la Sicilia. Nel periodo in esame si è svolta anche la prima operazione dell’anno ‘Stazioni Sicure’, che ha visto gli agenti della Polfer, con l’ausilio delle unità cinofile nelle stazioni di Palermo, Catania, Messina, effettuare controlli straordinari.

Rintracciata un’intera famiglia

Dodici le persone rintracciate, tra cui anche un’intera famiglia di origine tunisina composta da sette persone, tra i quali due minori di 5 e 3 anni, allontanatasi da un centro di accoglienza di Castelvetrano. Il nucleo familiare è stato fermato dagli agenti della Polfer di Palermo mentre cercava di salire a bordo di un treno diretto a Roma senza tuttavia essere in possesso del green pass. L’intera famiglia, dopo gli accertamenti del caso, è stata riaffidata alla struttura di provenienza.

Altri migranti in fuga dai centri d’accoglienza

Sempre a Palermo gli agenti hanno rintracciato una giovane italiana collocandola, successivamente, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, in una comunità protetta. Quattro minori di origine subsahariana, allontanatisi dai centri che li ospitavano, sono stati rintracciati dagli agenti della Polizia ferroviaria di Messina e affidati a diverse comunità di quella città.

A Palermo, i poliziotti della Polfer, nell’ambito del progetto di educazione alla legalità ‘Train… to be cool’, hanno incontrato circa 250 studenti del liceo Meli, completando un trittico di giornate in cui sono stati così raggiunti circa 750 studenti del biennio. I consigli della Polizia, focalizzati sulle condotte più in voga tra i giovani come l’uso delle cuffiette, le challenge e i selfie estremi in ambito ferroviario, sono stati molto apprezzati dai ragazzi e dai docenti. Infine a Palermo gli agenti hanno restituito a una giovane argentina un portafogli, contenente documenti e denaro, che era stato dimenticato a bordo di un treno, mentre ad un’altra ragazza è stata restituita la carta d’identità che aveva smarrito.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001