Milazzo, botta e risposta su Fiumarella un’area da restituire alla città - QdS

Milazzo, botta e risposta su Fiumarella un’area da restituire alla città

redazione

Milazzo, botta e risposta su Fiumarella un’area da restituire alla città

martedì 28 Giugno 2022 - 09:13

L’Amministrazione comunale di Milazzo, retta dal sindaco Midili, ha risposto alle sollecitazioni giunte dal Consiglio in merito al futuro del quartiere. Si attendono comunicazioni dal Governo

MILAZZO (ME) – La questione relativa al futuro dell’area di Fiumarella è prepotentemente ritornata sotto i riflettori a seguito di un botta e risposta tra il consigliere comunale Antonio Foti e l’Amministrazione retta dal sindaco Pippo Midili.

Il tutto, stando a quanto si apprende, ha però portato con sé una buona notizia per la comunità locale. Il Comune, infatti ha annunciato che “a seguito dello scorrimento della graduatoria, (il Municipio, ndr) rientra tra gli Enti beneficiari del finanziamento per dar corso al progetto di riqualificazione sociale, culturale ed edilizio dell’area degradata di Fiumarella”.

Il primo cittadino Pippo Midili e l’assessore ai Lavori pubblici e Urbanistica, Santi Romagnolo, hanno così risposto a Foti, che in un’interrogazione ha chiesto di conoscere lo stato del procedimento relativo al progetto, se fossero pervenute presso il Comune ulteriori documentazioni, note e riscontri dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento delle Pari opportunità e se l’Amministrazione stesse valutando, sul progetto in questione, ulteriori canali e fonti specifiche di finanziamento.

“Al momento – si legge nella risposta dell’Amministrazione – non sono giunte altre comunicazioni dalla Presidenza del Consiglio dei ministri, dopo l’invio della documentazione richiesta, ma si è appreso che a seguito dello scorrimento della graduatoria il Comune risulta tra gli enti beneficiari, sicché risulta preclusa ogni possibilità di partecipare ad ulteriori bandi di finanziamento per non vanificare il risultato già acquisito”.

Midili e Romagnolo, hanno poi risposto alle altre richieste dell’esponente della minoranza, in particolare in relazione agli “interventi minimi che l’Amministrazione intende porre in essere rispetto alla riqualificazione e al rilancio dell’area di Fiumarella (manutenzione marciapiedi, segnaletica orizzontale e verticale, ripristino pensilina autobus, ripristino degli impianti illuminanti, decoro urbano, pulizia e manutenzione del verde pubblico)”.

“Si assicura – hanno sottolineato Midili e Romagnolo – la massima attenzione di questo organo di governo comunale per garantire un insieme coordinato di interventi diretti alla riduzione dei fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché per il miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale”.

Dunque i progetti ci sono, le risorse dovrebbero arrivare a breve e la volontà politica è chiara. Ora si attendono interventi concreti per riqualificare una parte importantissima del territorio di Milazzo.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684