Cittadini di Milazzo a raccolta per la Democrazia partecipata - QdS

Cittadini di Milazzo a raccolta per la Democrazia partecipata

redazione

Cittadini di Milazzo a raccolta per la Democrazia partecipata

sabato 16 Aprile 2022 - 10:26

Sono quattro (sui sette presentati inizialmente) i progetti che hanno superato l’esame della III Commissione consiliare e che adesso possono essere votati via mail entro venerdì 29 aprile

MILAZZO (ME) – Sono quattro le proposte individuate dalla III Commissione consiliare da sottoporre al giudizio dei cittadini, così come prevede il Regolamento di Democrazia partecipata 2021. Delle sette presentate dopo l’avviso alla cittadinanza pubblicato lo scorso novembre, infatti, tre sono state escluse dopo la verifica della fattibilità.

I milazzesi potranno dunque scegliere quale progetto sostenere tra: l’iniziativa per la piazzetta del Pescatore, uno spazio ritrovato per il borgo marinaro di Milazzo. La proposta prevede il recupero della piazzetta Calcagno, posta a uno dei due estremi di via Santa Maria Maggiore e in vicinanza dell’omonima Chiesa, individuando i seguenti interventi: ripristino di tutte le parti ammalorate (intonaci e seduta); tinteggiatura dei muro di contenimento, dei parapetto della scalinata e della seduta; messa in sicurezza e ricollocazione dei due busti artistici esistenti; revisione del sistema di raccolta delle acque meteoriche e dell’impianto di illuminazione; pulizia e levigatura del basolato lavico; riorganizzazione dello spazio da destinare a parcheggio; intervento artistico lungo il muro di contenimento. L’obiettivo è quello di recuperare la piazza in modo da diventare nuova centralità del quartiere ed offrire una valida alternativa al lungomare come spazio di aggregazione per la comunità. La piazza inoltre potrebbe costituire anche uno spazio all’aperto per le attività parrocchiali.

La seconda proposta, Sostare sostenibile, intende promuovere l’installazione di rastrelliere per biciclette nel territorio comunale. L’obiettivo è quello di giungere a un reale sviluppo di mobilità sostenibile incentivando le persone a prediligere l’uso delle biciclette offrendo una soluzione pratica e sicura per il ricovero delle bici sia tradizionali che elettriche a discapito degli altri mezzi di trasporto.

La terza iniziativa sottoposta all’esame dei cittadini è intitolata Mens sana in corpore sano e prevede il rinnovo dell’arredo urbano sportivo dell’area di Tono e altre. Si intende promuovere la cultura dello sport e della condivisione, mettendo a disposizione tre aree con attrezzature sportive per praticare esercizi a corpo libero all’aperto, rispondendo alla esigenza di avere sempre più spazi di aggregazione e socialità. Per ogni punto sportivo sono state previste tre barre per trazioni realizzate su tre altezze diverse e due barre parallele realizzate in acciaio inox 31 e resistenti alia corrosione. I luoghi individuati sono lato Mare via Tono 71; lato mare via Ponente, incrocio via Turati; lato mare via Ponente, incrocio via Regis; Vaccarella–Lavatoi, parco giochi; Borgo Sp 72, zona incrocio via Papa Giovanni XXIII.

Infine, l’ultimo progetto è quello denominato Percorso vita lungomare Ponente da campo sportivo a piazza ‘Ngonia. La proposta prevede la collocazione di attrezzi dedicati allo svolgimento di attività sportiva all’aperto con idonee attrezzature destinate ai cittadini di tutte le età in un ambiente gradevole.

“La scelta del progetto da realizzare – hanno spiegato dal Comune – avverrà attraverso una votazione popolare concernente le proposte menzionate. Per partecipare al voto sarà sufficiente inviare all’indirizzo protocollogenerale@comune.milazzo.me.it una mail avente per oggetto: “Votazione democrazia partecipata 2021”.

La votazione, apertasi ufficialmente nella giornata di ieri, si concluderà alle 12 di venerdì 29 aprile 2022. “Saranno prese in considerazione – hanno concluso dal Comune – solo le mail pervenute in questo arco di tempo. In caso di invio di più mail aventi lo stesso indirizzo sarà considerata solo la prima mail pervenuta”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684