Il ministro Costa fa scattare il timer per la Regione, “Stanziate le risorse, subito le bonifiche” - QdS

Il ministro Costa fa scattare il timer per la Regione, “Stanziate le risorse, subito le bonifiche”

redazione

Il ministro Costa fa scattare il timer per la Regione, “Stanziate le risorse, subito le bonifiche”

giovedì 14 Novembre 2019 - 00:00
Il ministro Costa fa scattare il timer per la Regione, “Stanziate le risorse, subito le bonifiche”

Il ministro dell’Ambiente ha fatto il punto sulla sua visita in Sicilia in un incontro a Napoli. “Per Milazzo a disposizione ulteriori 25 milioni di euro e approvati cinque nuovi progetti”

NAPOLI – Dopo la visita lampo dei giorni scorsi in Sicilia, il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha lanciato una sorta di avvertimento alla Regione. “Ora tocca a voi”, è la sintesi delle dichiarazioni rilasciate a margine di un incontro che ieri si è tenuto a Napoli con gli stakeholder di Cop 21, l’organo della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (United Nations framework convention on climate change, Unfccc).

Il riferimento, in particolare, è alle bonifiche che da anni si attendono nei poli industriali siciliani, stritolati da un inquinamento direttamente responsabile di eccessi di tumori e malformazioni, come ha evidenziato recentemente il rapporto Sentieri dell’Istituto superiore di sanità.

“Sono stato in due siti di interesse nazionale, a Milazzo e a Priolo-Augusta. Due siti in cui la popolazione soffre da anni a causa della mancata bonifica”, ha affermato il ministro Costa, che poi ha anche fatto un conto dell’impegno governativo. “Per Milazzo abbiamo stanziato delle risorse significative che sono a disposizione – ha affermato -. Si tratta di ulteriori 25 milioni di euro e per quanto riguarda l’approvazione di progetti di bonifica, ne abbiamo approvati cinque”.
“Adesso è il momento in cui la Regione siciliana acquisisca queste risorse, come soggetto attuatore, così come dice la norma – ha aggiunto- e quindi inizi la procedura di bonifica”. “Contemporaneamente in quella stessa zona abbiamo anche riaperto le autorizzazioni integrate ambientali per la raffineria di Milazzo – ha sottolineato -. Quindi finalmente qualcosa si inizia muovere, con i tempi previsti, ma anche contingentati”.

“Il ministero dell’Ambiente ha fatto tutto ciò che doveva – ha proseguito – Ora tocca alla Regione siciliana fare le sue cose e lo dico senza polemica, ma ognuno deve fare il suo”.

Costa si è anche soffermato sula disponibilità dei privati a sedersi a un tavolo con Ministero, Regione e Comuni per trovare una soluzione comune sulle bonifiche. “Questo risultato è quello che mi lascia più soddisfatto. è una soluzione per la bonifica non soltanto della falda e del suolo – ha spiegato il ministro -. Per la rada di Augusta, parliamo di 10.000 ettari solamente di mare e 5.800 circa di suolo”.

“Rispetto a trent’anni in cui questo non era stato fatto mi sembra un bel percorso – ha concluso -. Ora è il momento di superare le contrapposizioni e trovare le soluzioni, quelle che per trent’anni non sono state trovate”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684