Multa di 100 euro alla 51enne no vax: ​ma è morta nel 1999

Non si è vaccinata contro il Covid: multa di 100 euro ma è morta 23 anni fa

web-mp

Non si è vaccinata contro il Covid: multa di 100 euro ma è morta 23 anni fa

web-mp |
domenica 10 Aprile 2022 - 09:51

Un errore che ha riaperto il dolore della famiglia che dovrà ora fare ricorso dimostrando della scomparsa della signora

Per l’Agenzia delle Entrate rappresentava una cittadina no vax con un’età superiore ai 50 anni che andava sanzionata. Così l’ha multata. Peccato che la signora Domenica De Stefano all’età che impone per legge l’obbligo del vaccino anti-Covid non ci sia mai arrivata, perché deceduta da giovane in un incidente stradale.

Un errore che ha riaperto il dolore della famiglia

La brutta storia colpisce Domenica Di Stefano, deceduta giovane, con la lettera di sanzione che è giunta a casa di sua madre e ha colpito molto la sua famiglia. Al Corriere, il cognato della signora De Stefano racconta: “La sorella di mia moglie è deceduta nel 1999 per un incidente, avrebbe compiuto 51 anni e per questo ha ricevuto la multa per relativa alla terza dose di vaccino nonostante per ovvie ragioni non avesse fatto né la prima né la seconda.

È stato anche uno choc psicologico perché ha riaperto una ferita mai rimarginata per quella gravissima perdita. Mia cognata risiedeva a Napoli ed è mancata a 28 anni, poco prima del matrimonio. Al momento cerchiamo di capire come rispondere a questa assurda richiesta. Con gli attuali sistemi elettronici che sono totalmente interconnessi queste cose non dovrebbero succedere”.

La famiglia dovrà ora fare ricorso dimostrando della scomparsa della signora. L’Asl Napoli 1 ha infatti messo online a disposizione anche i moduli necessari per evitare la sanzione, da inviare entro dieci giorni dalla ricezione della multa da 100 euro.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684