Nel 2021 Siracusa è pronta a ripartire puntando sul green - QdS

Nel 2021 Siracusa è pronta a ripartire puntando sul green

Marco Carlino

Nel 2021 Siracusa è pronta a ripartire puntando sul green

giovedì 31 Dicembre 2020 - 00:00
Nel 2021 Siracusa è pronta a ripartire puntando sul green

Piste ciclabili, bonifica delle discariche e mobilità sostenibile: il piano dell’Amministrazione comunale per rendere Siracusa una città più vivibile e attenta all’ambiente

SIRACUSA – “Nonostante la pandemia, l’attività amministrativa ha cercato di non fermarsi, anzi l’emergenza ha rappresentato un punto di svolta per alcune tematiche legate alla città che attendevano di essere affrontate da anni”. Questo il messaggio lanciato dal sindaco di Siracusa, Francesco Italia, nella consueta conferenza stampa di fine anno per tracciare il bilancio dell’attività amministrativa svolta nel 2020, tenuta quest’anno, in considerazione dell’emergenza sanitaria, in modalità online.

Tanti i temi discussi e i progetti illustrati, dall’ambiente ai rifiuti, dalla mobilità alla crisi di famiglie e imprese fino alla questione delicata legata al consiglio comunale. Proprio l’ambiente, insieme alla mobilità sostenibile, è stato fissato da Italia come priorità per il 2021: “Grazie ai fondi ottenuti dal ministero dell’Ambiente, che ammontano a circa otto milioni di euro, verranno bonificate le discariche di Arenaura, Cardona, e Santa Panagia. Opere che ci consentiranno di fare uno straordinario intervento nelle aree più sensibili sotto il profilo ambientale”.

Lasciare un segno forte anche sul tema della mobilità, soprattutto green, è poi l’altro primario obiettivo dell’attuale amministrazione: annunciata una spesa di ulteriori fondi pubblici per creare altri 2,5km di pista ciclabile, dopo i 23 appena tracciati quest’anno. Non solo, il piano di mobilità sostenibile di Italia prevede anche il potenziamento del trasporto pubblico e delle colonnine di carica per le e-bike. Tra gli altri interventi in programma anche l’avvio dei lavori di completamento del parcheggio di via Mazzanti, che avrà funzione di area di interscambio.

Sul fronte rifiuti, invece, il 2020 è stato anche l’anno del nuovo appalto settennale: “Abbiamo affidato il servizio di raccolta dei rifiuti per un costo complessivo di 121, 5 milioni, risparmiando 28 milioni rispetto al bando precedente, risalente al 2012. E inoltre – ha spiegato Italia – è stato fatto uno step in avanti nella raccolta differenziata: se nel 2018 avevamo ereditato una percentuale annua compresa tra il 18 ed il 19%, adesso siamo oltre il 40%, con una punta su base mensile, del 47% nel mese di settembre.

Italia ha poi affrontato il tema della crisi economica causata dall’emergenza Covid. Commercio e turismo, vera linfa della città, sono stati messi in ginocchio causando la cessazione di molte attività del settore: “Valuteremo – ha detto Italia – l’andamento della pandemia e adotteremo tutte le azioni necessarie per tutelare le attività e le famiglie”.

Infine, sollecitato dalla stampa sulla vicenda spinosa della decadenza del Consiglio comunale, Italia ha sottolineato di non avere in alcun modo determinato l’attuale situazione e di essere aperto ad un confronto serio con le parti sociali e i consiglieri comunali. “L’assenza del consiglio comunale per un’amministrazione non è qualcosa di cui andare fieri, ho sempre cercato la pacificazione e continuo in tal senso ad essere disponibile al dialogo”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684