Palermo, Generazione Z, "Sì al Ddl Zan, Chiesa diversa da Stato" - QdS

Palermo, Generazione Z, “Sì al Ddl Zan, Chiesa diversa da Stato”

web-gl

Palermo, Generazione Z, “Sì al Ddl Zan, Chiesa diversa da Stato”

web-gl |
venerdì 25 Giugno 2021 - 20:24

Giovani in Piazza Quattro Canti, nel cuore del capoluogo, per gridare "no" all'ingerenza del Vaticano sul disegno di legge, rivendicando la laicità dello Stato italiano.

Un giovane turista polacco oltrepassa l’ultimo dei Quattro Canti, dando le spalle a Piazza della Vergogna, e prende un adesivo dell’UAAR, l’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti: “Negli ultimi giorni la percentuale di richieste di sbattezzo, in Italia, è aumentata notevolmente. Il magistero della Chiesa non comprende che così facendo, ottiene il risultato opposto, allontanando i fedeli da sé” commenta un rappresentante mentre allestisce il suo stand.

Perché oggi, a Palermo, è un ennesimo pomeriggio di megafoni e cartelloni: una manifestazione messa in piedi alla svelta, montata per protesta. Un venerdì pomeriggio dove giovani (soprattutto loro, ma anche meno giovani) si sono dati appuntamento intorno alle 18.00, ai Quattro Canti, per protestare contro l’opposizione del Vaticano al Ddl Zan.

Un’ingerenza sgradita, una rivendicazione della laicità dello Stato italiano, ma c’è di più in questa manifestazione, c’è la volontà di manifestare: “per dare supporto a livello sociale ad un disegno di legge che tutela le minoranze del nostro Paese – relativamente alle misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità, ndr – ma anche per esprimere una posizione di dissenso nei confronti del Vaticano, perché il Ddl Zan supporta i diritti universali di ogni cittadino. E’ grave che uno Stato estero, quale il Vaticano, che di norma dovrebbe supportare i valori di questa legge, si opponga ad essa”.

A dirlo è Marco Scannavino di Generazione Z, tra gli organizzatori della manifestazione che infine sottolinea: “la nostra presenza, qui, oggi, non porta le effigie di alcun partito; siamo soltanto i ragazzi della Generazione Z”.

Manifestazione Generazione Z
Manifestazione Generazione Z (UAAR, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti)
Manifestazione Generazione Z
Manifestazione Generazione Z
Manifestazione Generazione Z
Marco Scannavino (Generazione Z)
Manifestazione Generazione Z
UAAR, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti
Manifestazione Generazione Z
UAAR, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti

Gioacchino Lepre

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684