Palermo, polemiche su isola pedonale in via Ruggero Settimo - QdS

Palermo, polemiche su isola pedonale in via Ruggero Settimo

Gaspare Ingargiola

Palermo, polemiche su isola pedonale in via Ruggero Settimo

venerdì 13 Dicembre 2019 - 00:03
Palermo, polemiche su isola pedonale in via Ruggero Settimo

Frasca Polara (presidente Ottava circoscrizione): “Effetti disastrosi sulla circolazione stradale”. È, invece, rinviata al 10 gennaio la sperimentazione della Zona a traffico limitato notturna

PALERMO – Confermata per tutto il periodo natalizio l’isola pedonale di via Ruggero Settimo, malgrado i cantieri dell’anello ferroviario al Politeama. Rinviata al 10 gennaio, invece, la sperimentazione della Ztl notturna, che in un primo momento doveva partire il 6 dicembre, poi il 13 e infine è stata congelata: se ne riparlerà, appunto, dopo l’Epifania.

L’amministrazione comunale ha fatto il punto sulla mobilità nel centro storico durante un’assemblea pubblica molto partecipata all’ex Real Fonderia e ha confermato, nonostante le proteste dei commercianti e dell’Ottava Circoscrizione, la maxi isola pedonale dello shopping da via Ruggero Settimo ai Quattro Canti, decisa da un’ordinanza dell’Ufficio Traffico del 6 dicembre.

Il presidente dell’Ottava circoscrizione Marco Frasca Polara aveva bollato come “disastrosa” la conferma dell’isola pedonale: “Con la chiusura di via Amari per i lavori dell’anello ferroviario, l’isola pedonale in via Ruggero Settimo durante tutto il periodo natalizio avrà effetti disastrosi sulla circolazione stradale. Questo provvedimento, adottato sino ad ora nei fine settimana, ha già messo in ginocchio la zona del Politeama intasando via Dante e le perpendicolari via Principe di Villafranca e via XX Settembre. Estenderlo dal 21 dicembre fino all’Epifania – ha detto – significa paralizzare il traffico e penalizzare oltremodo i cittadini. Bisognerebbe, invece, istituire il doppio senso di marcia in via Turati per provare ad alleggerire la circolazione, specialmente in questo periodo di feste, dando la possibilità ai palermitani di raggiungere il Borgo Vecchio, fortemente svantaggiato dai cantieri in via Roma. Purtroppo l’assessorato al traffico ha dimostrato ancora una volta incapacità di ascolto e di dialogo”.

Anche tra le fila degli orlandiani in Consiglio comunale c’erano voci contrarie: “L’iniziativa della pedonalizzazione, in sé pregevole e auspicabile – hanno detto i consiglieri del gruppo ‘Avanti Insieme’ Valentina Chinnici, Paolo Caracausi, Massimo Giaconia e Toni Sala –, deve però essere supportata da accorgimenti semplici ma indispensabili per non trasformare la viabilità in un inferno e per non penalizzare ulteriormente i cittadini, imprenditori e commercianti già provati dal perdurare di un cantiere infinito”. L’assessore alla Mobilità Giusto Catania però tira dritto: “Malgrado il cantiere dell’anello ferroviario, abbiamo deciso di istrituire una grande area pedonale per le festività natalizie. Un contributo alla vivibilità della città e un vantaggio per le attività economiche”.

Via Ruggero Settimo, dunque, resterà chiusa al traffico dal 21 dicembre al 6 gennaio alle 20 ad eccezione del tratto di attraversamento con via Mariano Stabile, con posizionamento di barriere “New Jersey” all’inizio di piazza Ruggero Settimo, subito dopo l’asse via Turati-via Dante. Di fatto è lo stesso schema della viabilità vigente già adesso ogni fine settimana. All’incrocio con via Dante i veicoli provenienti da via Paolo Paternostro avranno l’obbligo di svolta a sinistra, con sospensione del doppio senso di marcia nel tratto Dante-Castelnuovo. Non ha fatto in tempo, invece, l’amministrazione a far partire la sperimentazione della Ztl notturna prima delle feste: anche l’estensione della zona a traffico limitato nelle ore serali e nei weekend è stata accolta con scetticismo, se non proprio ostilità, da una buona fetta dei commercianti e del Consiglio comunale.

Sabrina Figuccia dell’Udc ha proposto di approvare in aula il regolamento sui referendum consultivi e di indirne uno specifico proprio sulla Ztl mentre Giulia Argiroffi del Gruppo Misto ha accusato l’amministrazione di “imporre la Ztl notturna calpestando il Consiglio comunale perché Orlando sa di non poter più contare sulla maggioranza in aula”. Durante l’assemblea pubblica del 9 dicembre, però, il sindaco Leoluca Orlando ha confermato che la sperimentazione si farà, anche se ha congelato il provvedimento rinviandone l’avvio al 10 gennaio: “Il centro storico è davvero cambiato e lo dimostra questa assemblea. C’è un percorso di cambiamento che è evidente e che sta continuando – ha detto –. E questo cambiamento è avvenuto anche perché sono state fatte delle scelte che inizialmente non erano condivise. Ricordo a tutti gli insulti quando abbiamo iniziato la pedonalizzazione di via Maqueda. Questo processo non si arresta: l’ipotesi finale è la Ztl 24 ore su 24”.

Si parte dunque dal 10 gennaio con la Ztl notturna, per dare il tempo all’Amat di modificare la segnaletica, resettare i varchi telecontrollati lungo il perimetro e reperire i fondi per potenziare le corse della linea 101 e delle navette.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684