Ztl operativa dal 31 gennaio, “Sarà caos” per l’opposizione - QdS

Ztl operativa dal 31 gennaio, “Sarà caos” per l’opposizione

Gaspare Ingargiola

Ztl operativa dal 31 gennaio, “Sarà caos” per l’opposizione

venerdì 24 Gennaio 2020 - 00:03
Ztl operativa dal 31 gennaio, “Sarà caos” per l’opposizione

La Giunta comunale ha approvato e pubblicato la nuova delibera per la Zona a traffico limitato. Orlando: “Provvedimento equilibrato”. Figuccia (Udc): “Guazzabuglio con regole cervellotiche”

PALERMO – Mercoledì pomeriggio la Giunta comunale ha approvato e pubblicato la nuova delibera sulla Ztl notturna. Pochi minuti dopo, sull’Albo pretorio è comparsa anche la relativa ordinanza dell’Ufficio Traffico.

La nuova versione della Zona a traffico limitato, specificatamente dedicata alla movida del fine settimana, è frutto di un compromesso che non accontenta nessuno: non l’opposizione, già pronta a dare battaglia a colpi di azioni legali e carte bollate, non buona parte dei commercianti, ai quali storicamente le restrizioni all’uso delle auto non sono mai piaciute, non i residenti del centro storico, che al contrario auspicavano norme più severe a tutela del diritto al sonno e al riposo.

In effetti la prima versione del provvedimento conteneva misure più drastiche. Tuttavia, dinanzi alle rimostranze non solo dell’opposizione ma anche di buona parte della maggioranza, neppure l’intervento in Consiglio comunale del sindaco Leoluca Orlando in persona ha permesso di trovare la quadra con un accordo che accontentasse tutti. Dopo i rinvii di dicembre e di inizio mese, dunque, si partirà ufficialmente il 31 gennaio con una Ztl “soft”, a stagioni: dal primo maggio al 31 ottobre, e cioè nei mesi in cui la vita notturna si fa più intensa e aumentano le proteste dei residenti, durante il weekend la Ztl sarà in vigore dalle 8 del mattino del venerdì al sabato mattina alle 6 e poi dal sabato sera alle 20 alla domenica mattina alle 6. Nel resto dell’anno, e cioè dal primo novembre al 30 aprile, verrà concessa una finestra di tre ore dalle 20 alle 23 sia il venerdì sia il sabato sera: le restrizioni quindi saranno attive dalle 23 del venerdì alle sei del sabato mattina e poi di nuovo dalle 23 alle sei della domenica. Beninteso, nel resto della settimana resta confermata la Ztl diurna dalle 8 alle 20.

Novità anche per i ticket: mentre i pass diurni possono essere rilasciati anche a posteriori entro la mezzanotte del giorno in cui è stato effettuato il transito, per la fascia oraria notturna sarà obbligatorio procedere all’acquisto del pass prima dell’ingresso nel perimetro della Ztl. Un’impostazione che potrà essere modificata solo con il completamento del progetto di controllo elettronico dei varchi. Ovviamente, la validità dei pass giornalieri richiesti per le giornate di venerdì e sabato è estesa fino alle 6 del giorno successivo senza che sia necessario l’acquisto di un nuovo permesso.

“Un provvedimento equilibrato – ha commentato il sindaco Orlando – che mette al centro la vivibilità e la sicurezza nel centro cittadino e tiene conto delle esigenze dei residenti e di chi lavora in quell’area”.

“I dati che ci sono stati forniti dagli Uffici attraverso il monitoraggio dei varchi di accesso alla Ztl – ha aggiunto l’assessore Giusto Catania – mostrano chiaramente che durante le ore serali e notturne delle giornate di giovedì, venerdì e sabato si verifica un incremento significativo degli accessi veicolari in corrispondenza dei varchi Roma e Porto Salvo, con le conseguenti ricadute negative in ordine ai livelli di inquinamento, congestione veicolare e vivibilità”.

“Proprio questo incremento veicolare e i correlati aspetti di sicurezza pubblica – ha concluso Catania – che sono stati oggetto di recenti riunioni con la Prefettura di Palermo e con le Forze di Polizia, durante le quali è stato posto l’accento sulle criticità che si determinano nel Centro Storico di Palermo durante le ore notturne per via della crescente frequentazione di esercizi pubblici, ci hanno convinto che fosse necessario modificare il regolamento”.

L’opposizione, però, ha contestato duramente le novità in arrivo. “La Ztl notturna – ha sottolineato il consigliere comunale dell’Udc, Sabrina Figuccia – promette di essere un gran bel guazzabuglio per le cervellotiche regole che sono state decise, oltre naturalmente ad essere l’ennesima occasione per spillare soldi ai palermitani. Le regole che accompagnano il provvedimento sembrano fatte apposta per non fare capire nulla ai palermitani. Quasi un metodo studiato a tavolino per ingenerare una grande confusione e costringere gli automobilisti a prendere la multa. D’altronde, l’obiettivo è proprio questo: fare cassa ai danni dei cittadini”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684