Regalbuto, per il Poliambulatorio 380 mila euro in arrivo - QdS

Regalbuto, per il Poliambulatorio 380 mila euro in arrivo

Saccullo Simona

Regalbuto, per il Poliambulatorio 380 mila euro in arrivo

martedì 22 Settembre 2020 - 00:00

Fondamentale sinergia tra Amministrazione comunale, Asp e assessorato regionale alla Salute. In programma una ristrutturazione con ammodernamento e ampliamento delle strutture

REGALBUTO (EN) – La costante azione sinergica fra il sindaco Francesco Bivona, il direttore generale dell’Asp Francesco Iudica e l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza è valsa a far ottenere un finanziamento di 380 mila euro per procedere finalmente alla ristrutturazione del Poliambulatorio, sito nella ex Casa albergo per gli anziani.

Gli interventi miglioreranno la funzionalità anche degli spazi in cui operano gli operatori del 118. Questi ambienti, siti al piano terra, verranno ammodernati e ampliati. I lavori mirano a rendere più funzionali altresì i locali della Guardia medica. Al secondo piano della struttura, rimasto chiuso e inutilizzato, saranno realizzati nuovi ambulatori per potere far fronte alle sempre nuove esigenze della popolazione.

Soddisfatto il primo cittadino. “Finalmente – ha sottolineato Bivona – potremo dare esecuzione a questo tanto atteso progetto per la cui concretizzazione abbiamo espresso un grande impegno e svolti tanti incontri e sopralluoghi. Ringrazio il direttore dell’Asp Iudica e l’assessore regionale Razza, che in questa iniziativa ci hanno offerto il loro necessario sostegno e così al completamento dei lavori avremo una struttura rinnovata, sistemata e ripristinata a tutto vantaggio della popolazione e al servizio di tutti gli utenti”.

“Verranno ottimizzati gli spazi interni – ha aggiunto il primo cittadino – e gli impianti del Poliambulatorio. Gli uffici preposti sono al lavoro per predisporre l’iter della gara in modo da potere affidare l’appalto secondo le modalità previste dalla legge”.

Dopo che la Regione ha dato il via libera, il Comune sta procedendo a espletare tutti gli atti propedeutici per addivenire nei tempi prestabiliti allo svolgimento della gara e al conseguente affidamento dei lavori alla ditta che ne risulterà vincitrice.

Una decisione, quella annunciata dalle istituzioni, molto attesa da tutta la comunità, poiché negli anni si sono registrate numerose difficoltà derivanti dall’inadeguatezza dei locali in questione.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684