Piazza Armerina e le tante opportunità in arrivo dal mercato turistico cinese - QdS

Piazza Armerina e le tante opportunità in arrivo dal mercato turistico cinese

redazione

Piazza Armerina e le tante opportunità in arrivo dal mercato turistico cinese

martedì 14 Maggio 2019 - 00:05
Piazza Armerina e le tante opportunità in arrivo dal mercato turistico cinese

In Sicilia, tra quest’anno e il prossimo, è atteso un corposo flusso di circa 600.000 visitatori. L’assessore Messina ha avviato colloqui con il console generale a Shanghai, Cecchi

PIAZZA ARMERINA (EN) – Proseguono le attività dell’Amministrazione per la promozione e la valorizzazione della Città dei Mosaici sul mercato internazionale. Tra gli assessorati più attivi, c’è ovviamente quello al Turismo retto da Ettore Messina, che ha rivolto la propria attenzione verso i mercati dell’Oriente.

Oltre all’incontro a Dubai con Walid Marhoon, senior manager di Dubai Foreign direct investment (Fdi), l’agenzia del Governo preposta alla gestione di tutti gli investimenti stranieri verso l’Emirato, di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi proprio sulle nostre pagine, Messina ha avuto un importante colloquio con il console generale italiano a Shanghai Michele Cecchi e la responsabile dell’Ufficio culturale dell’Istituto italiano di Cultura, Adele Lobasso.

Durante il colloquio, è stato sottolineato come a seguito della recente visita del presidente della Repubblica cinese, Xi Jinping, in Sicilia tra il 2019 e il 2020 è atteso un flusso di circa 600.000 visitatori cinesi con un potenziale di spesa sei volte superiore allo standard europeo.

Inoltre, nel corso dell’incontro, l’assessore Messina ha appreso di un progetto del consolato che promuoverà l’Italia tramite una televisione nazionale cinese e una tappa del documentario sarà proprio in Sicilia, tra Palermo e Catania. L’assessore comunale ha proposto uno stop a Piazza Armerina per dei momenti culturali che potrebbero promuovere il territorio.

La proposta, come sottolineato dall’assessorato, sembra aver riscontrato molto interesse e potrebbe permettere a Piazza Armerina di rientrare in questo momento di importante promozione internazionale.

Se ne saprà certamente di più nel corso dei prossimi incontri.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684