Poste Italiane assume 25 mila persone anche senza laurea, posizioni aperte - QdS

Poste Italiane assume 25 mila persone anche senza laurea, posizioni aperte

web-iz

Poste Italiane assume 25 mila persone anche senza laurea, posizioni aperte

web-iz |
giovedì 17 Febbraio 2022 - 11:04

Tutti i dettagli sui posti disponibili e i requisiti per candidarsi.

Porte aperte alle nuove candidature alle Poste Italiane che, entro il 2024, assumerà 25 mila nuovi dipendenti. E riqualificherà anche il personale già assunto. Ecco le posizioni aperte, i requisiti e come candidarsi.

Candidarsi come portalettere

Disponibilità a lavorare dalle 8 alle 14 dal lunedì al sabato e stipendi medi di 1280 euro, ma che possono superare anche i 3 mila euro. Sono i portalettere che, come da regolamento, non devono necessariamente possedere la laurea.

Può candidarsi per l’assunzione a tempo indeterminato chi ha un diploma, entro il 20 febbraio 2022. E chi possiede la patente per condurre il motorino aziendale.
Per la selezione ci si dovrà sottoporre a test attitudinale, colloquio e prova di idoneità alla guida del mezzo di cilindrata 125, colmo di posta.

Candidarsi come consulente finanziario

Chi è in possesso di laurea si può candidare come consulente finanziario entro il 27 febbraio 2022. La retribuzione media per la professione di è di 44.108 € all’anno.

Oltre alla laurea, serve conoscere il pacchetto Office ed essere capaci di relazionarsi con il pubblico.

Candidarsi come consulente mobile

Altra figura richiesta è quella del consulente mobile, che ha una retribuzione media di 24 mila euro.
Per essere assunti occorre aver maturato almeno 2 anni di esperienza nel settore bancario/assicurativo in ambito commerciale, in ambito di consulenza e vendita, in materia di servizi d’investimento, prodotti assicurativi e di finanziamento. E conoscere mercati e strumenti finanziari dei prodotti/servizi finanziari e assicurativi.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684