Previdenza giornalisti autonomi, via libera al nuovo regolamento Inpgi 2 - QdS

Previdenza giornalisti autonomi, via libera al nuovo regolamento Inpgi 2

Maria Papotto

Previdenza giornalisti autonomi, via libera al nuovo regolamento Inpgi 2

venerdì 08 Novembre 2019 - 00:00
Previdenza giornalisti autonomi, via  libera al nuovo regolamento Inpgi 2

Novità, in vigore il 1° gennaio 2020, volte ad incrementare l’importo delle future pensioni. Previsto l’incremento della contribuzione dovuta dagli iscritti (12% elevabile al 14%)

ROMA – I giornalisti professionisti e pubblicisti che esercitano attività autonoma di libera professione senza vincolo di subordinazione o che svolgono attività lavorativa di natura giornalistica nella forma della collaborazione coordinata e continuativa, sono obbligatoriamente iscritti alla gestione previdenziale separata dell’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani – denominato Inpgi 2.

Di recente, i ministeri Vigilanti hanno approvato il nuovo Regolamento dell’Inpgi 2 che entrerà in vigore il 1° gennaio 2020, con importanti novità sia sul fronte delle pensioni, che sulle maggiori tutele di welfare, stimolate dalla necessità di incrementare le prestazioni pensionistiche attraverso un aumento contributivo e in parte sulla destinazione dei rendimenti del patrimonio della Gestione.

Infatti, l’incremento contributivo deliberato prevede l’innalzamento progressivo del contributo soggettivo al 12% elevabile al 14%, per le fasce di reddito superiori a € 24.000 annui lordi.

In maniera analoga, è stata incrementata anche la misura del contributo integrativo a carico dei committenti, che passa dal 2% al 4%, con una duplice funzione, di miglioramento delle posizioni previdenziali individuali e finanziamento di interventi di welfare. Dunque, l’onere contributivo per i co.co.co. assicurati all’Inpgi passa dunque dal 26,72% al 28,00%.

Dall’altra parte, sul fronte di maggiori tutele di welfare per gli iscritti è stata introdotta una specifica prestazione in caso di maternità a rischio che prevede il pagamento di un’ulteriore mensilità della relativa indennità o un’indennità di paternità in caso di assenza o impedimento della madre.

L’erogazione di un trattamento di disoccupazione, c.d. Dis-Coll, già prevista per i collaboratori coordinati e continuativi iscritti alla Gestione separata dell’Inps, ed estesa anche in favore dei giornalisti iscritti alla Gestione Separata dell’Inpgi. I fruitori dovranno essere titolari di co.co.co., iscritti in via esclusiva alla Gestione separata dell’Inpgi, non pensionati e privi di partita Iva, che abbiano perso involontariamente la propria occupazione. Inoltre, con la circolare n. 8 del 31 ottobre 2019, è stata prevista l’estensione ai giornalisti titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, che percepiscono un compenso annuo non inferiore a 3.000 euro, di una copertura assicurativa per infortuni professionali in misura analoga a quella prevista per i giornalisti titolari di un rapporto di lavoro subordinato.

Infine, sono state modificate le scadenze per l’assolvimento degli adempimenti connessi alla Gestione separata da parte degli iscritti:
• 31 luglio – termine per il versamento del contributo minimo in acconto per i redditi dell’anno corrente;
• 30 settembre – termine per l’invio della comunicazione dei redditi conseguiti nell’anno precedente;
• 31 ottobre – termine per il pagamento dell’eventuale contributo a saldo relativo ai redditi percepiti nell’anno precedente.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684