Protocollo d’intesa tra Comune e Asp per l’Osservatorio territoriale tumori - QdS

Protocollo d’intesa tra Comune e Asp per l’Osservatorio territoriale tumori

Nicola Digiugno

Protocollo d’intesa tra Comune e Asp per l’Osservatorio territoriale tumori

giovedì 11 Aprile 2019 - 00:00

L’obiettivo è attuare una più appropriata programmazione degli interventi di prevenzione
Lo schema del documento è stato approvato dall’Amministrazione del capoluogo ennese

ENNA – Approvato dalla Giunta comunale lo schema del protocollo d’intesa con l’Azienda sanitaria provinciale per la costituzione dell’Osservatorio territoriale tumori, ambiente e salute.

L’iniziativa riguarda anche Arpa regionale, Rti (Registro tumori integrato) di Catania, Messina, Siracusa ed Enna e associazione Cotas. Ciò “premesso che nell’ambito delle politiche sanitarie che il Comune intende perseguire uno degli obiettivi prioritari è quello di promuovere programmi di salute a favore della collettività e cercare di debellare tutti quei fenomeni inquinanti, che possono determinare l’insorgenza di malattie”, anche mediante “la creazione di gruppi di lavoro e reti territoriali specifiche”.

L’intesa, “attraverso il coinvolgimento di diversi soggetti operanti nel territorio, porterà alla costituzione dell’Osservatorio territoriale tumori ambiente e salute al fine di attuare una più appropriata programmazione degli interventi di prevenzione sanitaria e favorire la riorganizzazione e il potenziamento dei servizi territoriali sociosanitari”.

Le finalità sociali del progetto sono “coerenti rispetto agli obiettivi programmatici di questa Amministrazione nell’ambito delle Politiche sanitarie”. L’approvazione del protocollo non comporta oneri a carico del Bilancio comunale.

Nello schema sono citati obiettivi precisi: si punta alla costituzione di “un Gruppo di lavoro permanente, quale strumento tecnico-scientifico per esaminare, monitorare, interpretare e diffondere i dati provenienti da diverse fonti”, che “hanno rilevanza sull’ambiente e sulla salute dei cittadini”; a “favorire la nascita di una rete permanente tra vari soggetti locali preposti alla salute dei cittadini e alla salute dell’ambiente, per la prevenzione delle malattie, in particolare delle patologie oncologiche, per la diffusione di corretti stili di vita”; a essere punto di raccordo con il Registro tumori integrato per analisi, approfondimenti, interpretazione e diffusione dei dati provenienti dal territorio ed elaborati dall’Rti stesso; a essere il catalizzatore tra i diversi settori di governo locale e tra essi e le forze sociali che partecipano alla vita pubblica comunitaria per sensibilizzare e informare sulle tematiche trattate dall’Osservatorio; a fornire informazioni utili ai cittadini per migliorare la qualità.

Nicola Digiugno

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684