Pulizia spiagge a Trapani, la polemica è dietro l’angolo - QdS

Pulizia spiagge a Trapani, la polemica è dietro l’angolo

Pietro Vultaggio

Pulizia spiagge a Trapani, la polemica è dietro l’angolo

mercoledì 16 Giugno 2021 - 00:00

La consigliera comunale M5s Francesca Trapani punta il dito sui lavori che hanno riguardato la spiaggia di PIazza Vittorio lamentando l’uso di mezzi non idonei. Risponde l’assessore La Porta

TRAPANI – Hanno preso il via i lavori di pulizia sulle spiagge trapanesi, coordinati dall’assessore del Comune di Trapani, Giuseppe La Porta.

Le ruspe sono entrate in azione da Piazza Vittorio ed entro 15 giorni ultimeranno le operazioni in tutto il litorale cittadino. Poi saranno eseguiti anche a Marausa, nei pressi delle Mura di Tramontana e nella spiaggia libera del Lungomare Dante Alighieri.

Ma la polemica è dietro l’angolo, la consigliera comunale trapanese, Francesca Trapani, punta il dito sui lavori che hanno riguardato la spiaggia di Piazza Vittorio. La portavoce del Movimento 5 Stelle, tramite un post sul proprio profilo Facebook, ha sollevato la questione scaturendo la reazione dell’amministrazione comunale. “Mi sfugge davvero qualcosa – ha scritto Francesca Trapani -, ma da quando si possono usare cingolati in acciaio? Forse, per ridurre l’impatto delle operazioni di pulizia – si domanda – è quindi opportuno e auspicabile che vengano utilizzati dei cingolati gommati? Non so – aggiunge – magari l’assessore saprà risponderci o magari si inventerà che sono in gomma, o che gli asini volano”.

La stessa fa riferimento alla circolare del ministero dell’Ambiente. “Si legge quanto segue – continua la consigliera comunale -: ‘si premette che, indipendentemente da qualsiasi opzione di gestione si scelga (anche il mantenimento in loco), è in capo alle Amministrazioni comunali o al concessionario/gestore della spiaggia rimuovere qualunque rifiuto di origine antropica presente tra e sopra gli accumuli delle biomasse vegetali spiaggiate. La separazione di tali rifiuti dalla posidonia (che dovranno essere gestiti secondo quanto previsto dal d.lgs 152/06) potrà essere effettuata manualmente o, in caso di tratti litorali molto estesi, anche mediante l’ausilio di mezzi meccanici leggeri dotati di griglie in grado di consentirne la vagliatura ed impedire quanto più possibile, l’asportazione di sedimento’. Insomma – prosegue – è possibile usare mezzi in grado di consentirne la vagliatura ed impedire quanto più possibile l’asportazione di sedimento, ma non è consentito l’uso di mezzi meccanici cingolati”.

La risposta dell’assessore La Porta non è di certo tardata ad arrivare. In merito alla vicenda, l’assessore ha specificato che “la particolare circostanza in cui si trova la spiaggia di Piazza Vittorio ci ha portati ad utilizzare il mezzo meccanico cingolato per abbancare le alghe. Infatti, se avessimo utilizzato quello gommato, – spiega l’assessore – il mezzo si sarebbe quasi certamente impantanato rimanendo bloccato nella sabbia. Si tratta di circostanze eccezionali, ben note alla Consigliera Trapani, la quale sa benissimo che quel tratto di litorale necessita di un mezzo a maggiore tenuta per la corretta esecuzione dei lavori”.

Francesca Trapani sottolinea: “Non comprendo per altro cosa intende l’assessore quando scrive ‘circostanze ben note alla consigliera Trapani e aggiunge che quel tratto necessita inoltre di un mezzo a maggiore tenuta’. In qualità di consigliere comunale so soltanto che lo scorso anno avete imposto , come da norme, ad Energetika Ambiente di usare, anche in quel tratto, mezzi gommati, oggi invece ci sono circostanze che ve lo impediscono. Vogliamo tutti spiagge più pulite, ma vogliamo tutelare l’ambiente e operare nel rispetto delle norme”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001